Anief: basta insinuazioni sull’inserimento dei 23mila abilitati nelle graduatorie


L’Anief torna a difendere l’emendamento approvato dalla Camera attraverso il decreto legge “Milleproroghe”, ora all’esame di Palazzo Madama, che permetterà finalmente di far entrare nelle graduatorie ad esaurimento gli oltre 23 mila docenti precari che si sono abilitati negli ultimi tre anni: isolati interventi di alcuni esponenti politici, come il Sen. Mario Pittoni (Lega Nord), continuano a sostenere che quell’emendamento non andava approvato, che in Senato potrebbe essere modificato o cancellato e che comunque incapperà nelle maglie dei tribunali.

Secondo il Presidente dell’Anief queste ipotesi sono tutte da respingere. “Il Senatore Pittoni – dichiara Marcello Pacifico – dimentica che il tema è stato più volte affrontato dal Parlamento in questa legislatura durante le audizioni, e posto all’attenzione del Governo con almeno quattro ordini del giorno bipartisan approvati rispettivamente dal Senato (G.105, G9.104) e dalla Camera (9/4357-A-155, 9/4357-A-63), che prevedono proprio la soluzione emendativa contestata, nonché con una proposta di legge n. 4442 dell’on. Russo (PD) firmata da tutti i capigruppo della VII Commissione della Camera. Lo stesso senatore ha potuto registrare con i suoi occhi la sensibilità mostrata dai membri della VII Commissione Cultura del Senato (senatori Possa, Vita, Asciutti, Rusconi) sulla materia fin dal 3 novembre 2010 e avrà letto sicuramente l’emendamento analogo al mille-proroghe presentato dalla sua collega, on. Goisis (capogruppo della Lega presso la VII Commissione della Camera dei Deputati).

Il Presidente dell’Anief conclude il suo intervento con un appello pubblico: “continuare con questa sterile polemica crea soltanto confusione tra il personale della scuola. Facciamo uno sforzo: rispettiamo gli impegni presi dal Parlamento in questi tre anni!”.

 

Sintesi degli interventi in Parlamento

A partire da questo anno, diverse sono state le iniziative parlamentari che hanno sollevato l’interesse di deputati e senatori in merito alla nostra situazione.

1. Ordine del giorno G105 della seduta n. 510 del 26/02/2011 presentato in Aula al Senato a firma di RUSCONI, BIANCO, MERCATALI, BASTICO, CERUTI, FRANCO VITTORIA, GARAVAGLIA MARIAPIA, LEGNINI, MARCUCCI, PROCACCI, SERAFINI ANNA MARIA, SOLIANI, VITA, ADAMO, che non fu posto in votazione ma accolto che impegna il Governo stesso a prevedere un intervento normativo finalizzato a consentire l'inserimento nelle graduatorie ad esaurimento dei docenti abilitati dal 2009 ad oggi nei corsi a numero chiuso attivati su disposizione del Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca.

2. Ordine del giorno n. 9/4357-A/63 http://banchedati.camera.it/sindacatoispettivo_16/showXhtml.asp?highLight=0&idAtto=40716&stile=6 , della seduta n. 489 di martedì 21 giugno 2011 a firma dell’On. Russo e di altri parlamentari del Pd, con il quale si impegna il Governo a rendere effettivo il valore legale del titolo acquisito dai docenti abilitati e abilitandi in scienze della formazione primaria, in strumento musicale e didattica della musica, ai fini dell'inserimento nelle graduatorie ad esaurimento.

3. Ordine del giorno n. 9/4357-A/155 http://banchedati.camera.it/sindacatoispettivo_16/showXhtml.asp?highLight=0&idAtto=40808&stile=6 , a firma dell’On. Pagano e altri onorevoli del PDL, con il quale si impegna il Governo

a. a chiudere la fase transitoria ed a consentire l’inserimento nelle graduatorie ad esaurimento di tutti i docenti che hanno conseguito l’abilitazione all’insegnamento con il •vecchio sistema di formazione dei docenti in vigore fino al 2010, in quanto unico canale di reclutamento di fatto esistente fino all’ approvazione del nuovo sistema di reclutamento

b. a intervenire sulle nuove norme per il reclutamento e chiudere quindi la fase transitoria del vecchio sistema di reclutamento

c. ad avviare le procedure della nuova fase di formazione dei docenti già dall’anno 2011 visto il Decreto n. 249/2010 “Nuovo regolamento che disciplina la formazione iniziale dei docenti, entrato in vigore il 15 febbraio 2011”.

4. Il recente o.d.g. n. G9.104 al DDL n. 2791 a firma di GALIOTO, D'ALIA, GUSTAVINO, SERRA, GIAI, PISTORIO. Il Senato, premesso che:

a. il maxiemendamento del Governo alla versione del decreto sviluppo licenziata dalle commissioni Finanze e Bilancio della Camera ha cancellato le norme che consentono l'inserimento nelle graduatorie a esaurimento dei docenti in possesso di laurea abilitante in scienza della formazione e dei docenti abilitati e abilitandi in strumento musicale e didattica della musica, approvate peraltro con largo consenso di maggioranza e opposizione in Commissione Bilancio;

b. sono 20.000 i giovani che hanno frequentato dal 2008 i corsi abilitanti promossi dallo Stato in Scienze della Formazione primaria, in Strumento musicale e in Didattica della musica, ai quali pero non e concesso l'inserimento nelle graduatorie dalle quali si attinge per assegnare le supplenze annuali e, soprattutto, per entrare di ruolo, un atteggiamento questo irragionevole soprattutto alla luce del fatto che il Governo, in questi tre anni, si e prodigato nel tagliare ben 87mila posti senza definire le nuove modalità per il reclutamento,

impegna il Governo: ad aprire con urgenza un tavolo di confronto sulla questione che e l'ennesima manifestazione della totale responsabilità di •produrre precariato invece che contrastarlo.

5. Proposta di legge di ANTONINO RUSSO ed altri: "Modifiche all'articolo 5-bis del decreto legge 1 settembre 2008, n. 137, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 ottobre 2008, n. 169, concernente le graduatorie ad esaurimento per l'assunzione dei docenti, nonché disposizioni in materia di giurisdizione sulle relative controversie" (4442). Iniziato l’iter, assegnata alla XI Commissione Lavoro in sede Referente il 5 luglio 2011 e firmata da tutti i capogruppo della VII commissione. Tra gli onorevoli firmatari, i deputati RUSSO Antonino; BARBIERI Emerenzio; GHIZZONI Manuela; GOISIS Paola; CAPITANIO SANTOLINI Luisa; GRANATA Benedetto Fabio; ZAZZERA Pierfelice; FALLICA Giuseppe; BERRETTA Giuseppe; CALVISI Giulio; CAPODICASA Angelo; CARRA Marco; COSCIA Maria; DE BIASI Emilia Grazia; DE PASQUALE Rosa; FONTANELLI Paolo; LOLLI Giovanni; MOTTA Carmen; MURER Delia; PES Caterina; ROSSA Sabina; SANI Luca; SIRAGUSA Alessandra. Durante il dibattito, sarà richiesta la discussione in sede deliberante per il prossimo autunno in trattazione congiunta con la VII commissione affinché entro l’anno scolastico 2011-2012 possano essere riconosciuti i diritti reclamati. 

HOME oppure TORNA INIDETRO