Notice: Undefined variable: er in /var/www/vhosts/next.anief.org/httpdocs/vecchiosito/errors.inc.php on line 2 Notice: Undefined variable: titolo_sez in /var/www/vhosts/next.anief.org/httpdocs/content_pages.php on line 54 Notice: Undefined variable: titolo_cat in /var/www/vhosts/next.anief.org/httpdocs/content_pages.php on line 54


Mille-proroghe: Anief ottiene inserimento a pettine dal 2014 dei neo-abilitati


Battuto il Governo su un ordine del giorno presentato dall’on. Russo (Pd) su richiesta dell’Anief che lo impegna a inserire nella terza fascia i docenti neo-abilitati appena collocati nella fascia aggiuntiva, a inserire con riserva i docenti iscritti negli a.a. 2008-2009, 2009-2010 e 2010-2011 ai corsi di Scienze della Formazione primaria e a consentire l’inserimento dei docenti abilitati con D. M. 21 e con D. M. 85.

Ancora una volta il buon senso ha trionfato grazie alla decisa azione dell’on. Russo del PD, suggerita dall’Anief e sostenuta dall’IdV e dalla Lega nord in polemica con il capogruppo dello stesso partito in VII Commissione al Senato (sen. Pittoni), che tanto aveva ostacolato il provvedimento. Alla Camera dei Deputati, il Governo viene battuto in un ordine del giorno che lo impegna a porre rimedio all’emendamento incostituzionale presentato e approvato in Senato che aveva mirato a sostituire il testo approvato dall’altro ramo del Parlamento, prevedendo l’inserimento a pettine all’atto dell’aggiornamento triennale previsto nel 2014 dei docenti abilitati in scienze della formazione primaria, in strumento musicale e in arte tra il 2008 e il 2011, che dovranno essere inseriti in coda (fascia aggiuntiva) nel giugno 2012. Nello stesso ordine del giorno, analogamente a quanto concesso nel 2006, si garantisce agli iscritti ai corsi abilitanti presso la facoltà di Scienze della Formazione primaria non ancora abilitati, di inserirsi con riserva nelle graduatorie e di sciogliere la riserva all’atto del conseguimento del titolo, mentre si pone finalmente giustizia all’inserimento dei docenti abilitati attraverso i corsi riservati presso le università.

Finalmente, dichiara M. Pacifico, presidente dell’Anief, il Parlamento ci ha ascoltato e di fronte ai muscoli duri mostrati dal Governo, sordo alla dottrina (diverse sentenze del giudice delle leggi), ha ribadito come sia incostituzionale discriminare i docenti in base all’anno di conseguimento dell’abilitazione. Il giovane sindacato ha dimostrato ancora una volta di collocarsi dalla parte del diritto e di saper dialogare fruttuosamente con le istituzioni, ricordando sempre il rispetto del diritto e dei principi costituzionali. Ora 23.000 docenti potranno inserirsi all’atto del nuovo aggiornamento secondo il punteggio che gli spetta di diritto. L’azione del sindacato, oggi impegnato nelle elezioni RSU, è risultata ancora una volta decisiva grazie alla sensibilità e all’intelligenza di onorevoli che siedono in Parlamento nell’interesse del Paese.

 

Odg su SU P.D.L. 4865 (mille-proroghe)

 

La Camera,

Premesso che:

al comma 2-ter all'articolo 14 nella formulazione ultima uscita dal Senato sono state apportatedelle modifiche al testo che così come congegnate rappresentano una oggettiva involuzione rispetto a quello recepito dal governo, nella precedente lettura della Camera, sul quale era stata apposta la "fiducia";

in tal senso, restano intatte le valutazioni già espresse in più occasioni dalla Camera e dalle relative commissioni interessate al provvedimento. In particolare si richiama, oltre all'emendamento n.14.10al presente atto, a prima firma Antonino Russo, fatto proprio dal governo, anche l'emendamento Paganon. 9.25 al dl 70/2011 (decreto legge sviluppo) a suo tempo votato all'unanimità;
inoltre, si rileva il bisogno di esplicitare taluni aspetti che paiono ancora poco chiari sotto il profilo dell'interpretazione del testo. In particolare, preoccupano quelle scelte che in più occasioni hanno coinvolto l'amministrazione in numerosi contenziosi e che sono state peraltro sanzionate dalla Corte Costituzionale, in particolare con le sentenze 168/2004 e 41/2011;
per regolamentare, nel dettaglio, la materia è prevista l'emanazione di un decreto del ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca per consentire l'inserimento in fascia aggiuntiva nelle graduatorie ad esaurimento, entro l'anno 2012-2013, dei docenti che hanno conseguito l’abilitazione essendo stati iscritti ai corsi universitari abilitanti negli anni accademici 2008-2009, 2009-2010 e 2010-2011, presso le Facoltà di Scienze della Formazione, le Università, le Accademie a i Conservatori;

Impegna il governo a:

• inserire nella fascia aggiuntiva tutti i docenti che conseguono l’abilitazione presso le facoltà di scienze della Formazione Primaria entro la data di scadenza delle domande prevista dal  decreto del ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca ai sensi del comma 2-ter all'articolo 14;
• inserire nella terza fascia, secondo il rispettivo punteggio delle graduatorie ad esaurimento, i docenti collocati nella fascia aggiuntiva, all’atto dell’aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento previsto per l’anno scolastico 2014-2015;
• inserire con riserva, all’atto del decreto del ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca ai sensi del comma 2-ter all'articolo 14, coloro che si sono iscritti negli anni accademici 2008-2009, 2009-2010 e 2010-2011  presso il corso di laurea in scienze della formazione primaria e a sciogliere tale riserva al momento del conseguimento dell’abilitazione, all’atto dell’aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento per l’anno scolastico 2014 – 2015; • consentire lo scioglimento della riserva degli abilitati all'insegnamento con i decreti ministeriali 21/05, 85/05, e 137/07; del semestre aggiuntivo del IX corso Siss; nonché degli insegnanti che, pur abilitati, non hanno rinnovato domanda di inserimento all'atto dell'aggiornamento. 

Tonino Russo

HOME oppure TORNA INIDETRO