Sostegno: non un'ora di meno! - ANIEF invia le istruzioni operative per i ricorsi gratuiti volti all'immediata attivazione delle ore di sostegno in deroga


Inviate dall'ANIEF le istruzioni operative rivolte alle famiglie degli alunni con handicap grave cui il MIUR ha negato la corretta assegnazione delle ore di sostegno per questo anno scolastico. I genitori, i dirigenti scolastici e i docenti che ne hanno fatto espressa richiesta all'ANIEF scrivendo a sostegno@anief.net stanno ricevendo in queste ore tutte le istruzioni da trasmettere alle famiglie interessate per procurare la documentazione necessaria al ricorso e ottenere l'immediato contatto con un nostro legale.

Sono già numerose le richieste ricevute dal nostro sindacato per la tutela dei diritti dei più deboli contro l'inaccettabile ingiustizia loro perpetrata dal MIUR. Il Ministero dell'Istruzione ogni anno sistematicamente attribuisce alle scuole un numero di ore assolutamente insufficiente a coprire il reale fabbisogno degli alunni in situazione di gravità e costringe i Dirigenti Scolastici ad attribuire loro un numero di ore inferiore rispetto a quanto certificato e richiesto dal P.E.I. e dalla Diagnosi Funzionale.

L'ANIEF, promuovendo l'iniziativa “Sostegno: non un'ora di meno!”, ha deciso di dire “Basta!” a questa prevaricazione da parte del Ministero dell'istruzione che, con l'inaccettabile e vergognosa giustificazione di “questioni di bilancio”, viola i fondamentali diritti dei nostri alunni più deboli. Il nostro sindacato ha, quindi, messo gratuitamente a disposizione di questi ragazzi e delle loro famiglie tutta l'esperienza dei propri legali sull'intero territorio nazionale, in modo che i Tribunali Amministrativi Regionali possano riconoscere d'urgenza in loro favore l'assegnazione di un docente di sostegno per l'intero orario di servizio settimanale dell'insegnate (rapporto 1:1) nel pieno rispetto del reale fabbisogno didattico-educativo dell'alunno.

L'ANIEF ricorda che è ancora possibile aderire all'iniziativa e chiedere le istruzioni operative scrivendo a sostegno@anief.net sia da parte delle famiglie direttamente interessate, sia da parte dei docenti e dei dirigenti scolastici che vogliono attivarsi in prima persona per segnalare i casi di alunni in situazione di gravità (art. 3, comma 3, Legge 104/92) cui è stata negata la corretta attribuzione delle ore di sostegno. Per effettuare la segnalazione sarà sufficiente inviare una email a sostegno@anief.net avente: PER OGGETTO “Sostegno negato - Richiesta istruzioni operative” e la città da cui proviene la segnalazione e PER CONTENUTO la denominazione e la sede della scuola da cui proviene la segnalazione e il numero degli alunni con disabilità grave che hanno ricevuto meno ore di sostegno rispetto a quelle richieste in sede di gruppo misto o GLH operativo.

L'ANIEF registra con soddisfazione la partecipata adesione all'iniziativa anche da parte di tanti docenti e Dirigenti Scolastici che, dimostrando di rappresentare la parte migliore della scuola pubblica italiana, stanno collaborando attivamente con il nostro sindacato per garantire ai propri alunni quanto il MIUR ha negato loro: una scuola che aiuta i propri figli più deboli e che non li abbandona in nome di “questioni di bilancio”.

Il precedente comunicato sull'iniziativa ANIEF “Sostegno: non un'ora di meno!”

 

HOME oppure TORNA INIDETRO