Avviso urgente ai ricorrenti Tar Lazio e Presidente della Repubblica, iscritti all’ANIEF


Approvato il Mille proroghe. Inserimento a pettine nelle GaE, individuazione mancati contratti stipulati e risarcimento danni. Perfezionamento iscrizione entro il 27 febbraio 2011.

Al fine di procedere a fine mese a una ricognizione dei ricorrenti aventi diritto - prima di inviare le nuovi istruzioni sull’esecuzione dei ricorsi - ancora interessati ai ricorsi in corso al Tar Lazio e al Presidente della Repubblica ai fini dell’inserimento a pettine, della stipula di un contratto a tempo determinato o indeterminato e della richiesta di risarcimento danni - da comunicare al MIUR e al Commissario ad acta -, si ricorda che gli stessi, ai sensi della convenzione in essere tra l’ANIEF ed i legali Avv.ti Ganci, Miceli e Tarsia, devono risultare in regola con l’iscrizione all’Anief per gli anni 2010 e 2011. Ricordiamo che l’iscrizione al Sindacato deve avvenire necessariamente attraverso attivazione della delega sindacale qualora si abbia un contratto al 30 giugno o al 31 agosto attualmente in corso. Invece, i docenti privi di contratto al 30 giugno o al 31 agosto in corso potranno regolarizzare l’iscrizione attraverso il pagamento, tramite bonifico bancario, di euro 50,00 per ciascun anno da regolarizzare. La quota eventualmente dovuta per il 2010 dovrà essere quindi versata ad ANIEF anche da tutti coloro che tra i mesi di gennaio ed agosto 2010 non avevano provveduto pur non avendo una trattenuta in favore di Anief attiva in busta paga.

Chi si era iscritto all’Anief senza comunicare il numero di partita ma ne è ora in possesso, deve inviare a mezzo posta un nuovo modello di iscrizione (in tre copie, con firme per esteso ed in originale nonché con allegato copia del documento di identità) alla Sede nazionale ANIEF anticipandolo via fax al n. 091 6701396 oppure via e-mail (come allegato) all’indirizzo amministrazione@anief.net, avendo cura di compilare tutti i campi (si ricorda che le dichiarazioni mendaci sono causa di esclusione dall’associazione ai sensi dello statuto). Si ricorda come le trattenute sul cedolino avverranno soltanto due mesi dopo la ricezione della delega e per i soli mesi in cui si percepisce lo stipendio. Si precisa, infine, che il numero delle deleghe attive misura la rappresentatività dei sindacati, legittimati a trattare con il Miur, la sola utile insieme ai voti delle prossime elezioni RSU.   

La regolarizzazione delle iscrizioni dovrà avvenire tassativamente entro e non oltre il 27 febbraio 2011.

Per scaricare il modulo di iscrizione ad Anief, conoscere le coordinate bancarie per i versamenti eventualmente dovuti ed avere informazioni su tutti i servizi e le agevolazioni riservate ai soci ANIEF, rimandiamo alle sezione “ISCRIZIONI” del nostro sito.

I ricorrenti ANIEF per il pettine al Presidente della Repubblica, al fine di agevolare il lavoro di stesura degli elenchi da sottoporre all’attenzione del MIUR, dovranno inviare, inoltre, entro il prossimo 27 febbraio una mail all’indirizzo pettine.pdr@anief.net avente per oggetto Cognome, nome e provincia di inserimento principale in GaE (Es.: Rossi Paolo, Ancona) e per contenuto esclusivamente Cognome e nome, luogo e data di nascita, indirizzo completo di residenza, codice fiscale, classe/i di concorso compresi eventuali elenchi di sostegno (Es.: Rossi Paolo, nato a Erice (TP) il 10.03.1969, residente a Erice (TP) in Via Villa San Giovanni n. 26, C.F. XXXYYY69C10Z999Z, classe di concorso: A019 e AD03). Tale adempimento non risulta, invece, necessario per i ricorrenti TAR Lazio per pettine e trasferimento, di cui ANIEF ha già predisposto i relativi elenchi completi su cui verranno effettuati i controlli della regolarità delle iscrizioni prima della consegna al Ministero ed al Commissario.

Per tutti gli altri ricorsi, ANIEF fornirà nel mese di marzo le nuove indicazioni sull’iter e sull’applicazione di eventuali sentenze.

Link utili:

Graduatorie: il Senato congela le graduatorie per un anno

Graduatorie: salvi i ricorsi Anief a pettine per la translatio iudicii

Graduatorie: nessun vuoto normativo. Ricorrenti subito a pettine

HOME oppure TORNA INIDETRO