770 px Mobilita 2017 2

Grazie alla sentenza n. 8086/2013 del Tar Lazio, che aveva ammesso alle prove dell’ultimo concorso per dirigenti scolastici del 2011 un centinaio di docenti abilitati, laureati, supplenti, oggi tre docenti precari sono diventati Dirigenti scolastici. Anief, in vista dell’emanazione del bando per il concorso 2017, avvia una nuova battaglia giudiziaria dagli esiti certi. I ricorrenti, dopo la preadesione al ricorso, dovranno inviare la domanda di partecipazione, in modalità telematica o cartacea, come da indicazioni che saranno fornite. Ritenuto valido anche il servizio di dottorato. Preadesioni on line sul portale Anief.

La lotta al precariato passa anche attraverso il prossimo concorso per dirigenti scolastici. Dopo aver ottenuto centinaia di provvedimenti favorevoli ai precari in tutti i tribunali del lavoro sugli scatti stipendiali e sulla illegittima reiterazione dei contratti a tempo indeterminato oltre il tetto di 36 mesi fissato dall’Unione europea, per Anief adesso è tempo di far riconoscere la piena parità tra il servizio da precari anche come requisito d’accesso al concorso per dirigenti scolastici.

Nel 2011, infatti, con il DDG 13 luglio 2011 il Miur aveva dichiarato non valido il servizio preruolo ai fini del soddisfacimento del requisito dei 5 anni di servizio per l’accesso alle prove. Sul ricorso promosso dall’Anief si è, quindi, pronunciato il TAR Lazio che, dopo aver ammesso alle prove cautelarmente i ricorrenti, ha confermato con la storica sentenza n. 8086/2013 che anche il servizio da precari è utile per il computo dei 5 anni.

Alla vigilia dell’emanazione del bando per il nuovo concorso per dirigenti scolastici, però, il Miur pare aver non compreso del tutto la portata innovativa di tale sentenza. Lo schema di regolamento su cui sarà redatto il bando, infatti, riconosce come utili gli anni di precariato solo se il candidato è comunque già in ruolo. Rimarrebbero esclusi, pertanto, tutti coloro che, pur possedendo il requisito dei 5 anni di servizio, sono ancora precari.

Anief ha quindi deciso di riaprire il ricorso per ottenere l’ammissione alle prove del concorso per dirigenti scolastici, il cui bando è atteso entro la fine di aprile. A tutti coloro che effettueranno la preadesione on line sul portale, Anief invierà ulteriori indicazioni dopo la pubblicazione del decreto sulle modalità di presentazione della domanda di partecipazione e per la firma del mandato al legale.

Aderendo al ricorso per la partecipazione al Concorso DS, il docente potrà avvalersi della speciale convenzione Anief con Eurosofia e partecipare al "Corso di aggiornamento professionale e preparazione al Concorso per Dirigente Scolastico" usufruendo dello sconto Eurosofia dedicato ai ricorrenti Anief (costo di adesione al corso Eurosofia: 150 euro).

CLICCA QUI PER PREADERIRE AL RICORSO

 

© 2014 - ANIEF - Associazione Sindacale Professionale - P.I. 97232940821 -Credits - Privacy - CookieRiconsidera Cookie