Tutte le notizie

 

L'evento  si terrà nella giornata di martedì 17 aprile 2018, alle ore 15:45 nella Sala convegni di Palazzo Cardinal De Vio, Comune di Gaeta.

Presenterà l’evento la Dott.ssa Gianna Conte, Presidentessa della commissione cultura, commissione, sanità e servizi sociale del Comune di Gaeta.

Un evento che mira alla sensibilizzazione ed informazione sulle problematiche legate alle Sindromi dello Spettro Autistico e ai disagi che spesso vivono le persone che ne soffrono e i loro familiari, ma anche affrontare la tematica analizzando con un approccio scientifico lo stato della ricerca e analizzando le nuove teorie sul fronte della diagnosi e delle terapie.

Il Comune di Gaeta in collaborazione con l’Ente di formazione Eurosofia, l’Associazione Liberautismo, e l’Arcidiocesi ed il museo diocesano di Gaeta, vogliono puntare i riflettori sull’Autismo, promuovendo la ricerca e il miglioramento dei servizi e contrastando la discriminazione e l’isolamento che ancora subiscono le persone autistiche ed i loro familiari.

Questa particolare forma di disabilità è differente da tutte le altre. Ci sono tanti aspetti da analizzare e valutare. Durante il seminario si alterneranno differenti figure professionali che sottolinieranno quanto siano ancora insufficienti le conoscenze che riguardano tale patologia e di quanto sia carente l’impegno delle istituzioni, nonostante il fenomeno sia molto diffuso. La patologia, infatti, è in crescita e colpisce un bambino su cinquanta.

Al termine del corso di formazione verrà rilasciato un attestato di partecipazione da Eurosofia, soggetto accreditato dal MIUR per l’erogazione della formazione del personale scolastico ai sensi della direttiva 170/2016.

Per partecipare o ricevere maggiori informazioni invia una mail a  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

O contatta il numero 0917098311-0917098357

SCARICA LA LOCANDINA

Peccato che si tratti di una pratica che spetta, da prassi e per legge, agli enti previdenziali. Tra l’altro, anche in questa occasione, al lavoro aggiuntivo non corrisponde un adeguamento dell’organico che invece nell’ultimo decennio ha visto perdere diverse decine di migliaia di unità a livello nazionale, a seguito del dimensionamento scolastico e alle cicliche operazioni di spending review a cui non si è sottratto nemmeno l’ultimo Governo. In questi giorni l’Ambito territoriale di Pescara ha convocato il Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi ed alcune unità di personale amministrativo ad una serie di incontri formativi, per la gestione telematica delle pratiche pre-pensionistiche, presso l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale. Anief ha verificato che l’adempimento – con sistema cosiddetto “passweb ed utile per la gestione delle cessazioni del personale scolastico - deriva da un accordo sottoscritto lo scorso anno dall’Usr Abruzzo e l’Inps.

L’adempimento per le segreterie abruzzesi consiste nel verificare la posizione assicurativa e previdenziale dei dipendenti interessati, la verifica, l’integrazione e correzione di eventuali mancanze o errori relativamente a servizi, retribuzioni (a partire dal 1993 e fino al 31.08.2018), pratiche di riscatto, ricongiunzione, ecc. È anche richiesta la certificazione dei dati in modo irreversibile. Inoltre, il personale Ata della scuola è chiamato a verificare anche alcuni decreti di riscatto o ricongiunzioni relativi a periodi assicurativi già riconosciuti che potrebbero non essere presenti tra gli atti della scuola, perché depositati presso altri enti.

Marcello Pacifico (Anief-Cisal): Chiediamo l’immediato annullamento dell’accordo Inps-Usr Abruzzo e che anche per le scuole pescaresi ed abruzzesi sia sufficiente il solo uso delle funzioni Sidi (attualmente non attive per l’Abruzzo) come per il resto delle scuole italiane. Viene poi da chiedersi come mai l’Ufficio Scolastico Regionale dell’Abruzzo è stato così solerte a stipulare tale accordo, dal momento che in passato altre indicazioni dell’amministrazione centrale hanno ricevuto un trattamento meno solerte”. Il dubbio è che non vi sia adeguata connessione, ovvero eccessiva discrezionalità, tra le indicazioni del Miur e le attuazioni condotte dai vari Usr. È giunto il momento di cambiare rotta. Come Anief chiediamo formalmente all’Usr di ritirare la Nota 323 del 23 gennaio scorso e un adeguamento alla Nota Miur 171 del 24 gennaio che disciplina la materia a livello nazionale precisando che le attività di accertamento del diritto a pensione, per i pensionamenti del 2018, sono di competenza dell’ente previdenziale.

 

Contatti dei Coordinatori d’area settore RSU.

Per eventuali informazioni o consulenze rivolgersi al Coordinatore di

       area di appartenenza o alla Segreteria tecnica che provvederà ad inoltrare il quesito:

 

Responsabile Campagna nazionale RSU

Alessandra Cannizzaro – Coordinatore Campagna RSU - tel. 3270231029 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Coordinatori d’Area:

Marco Giordano – Coordinatore RSU Area Nord (Piemonte, Liguria, Lombardia, FVG, Veneto, E. Romagna) - 3277970636 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

Gianmauro Nonnis – Coordinatore RSU Area Centro (Toscana, Marche, Abruzzo, Lazio, Sardegna, Umbria) - 327.7970642 -  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Stefano Cavallini – Coordinatore RSU Area Sud (Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia) - 327.7970638 -  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Giovanni Portuesi Coordinatore RSU Area Sicilia - 328.1673121 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Segreteria nazionale Settore RSU (da lun. a ven.  ore: 8.30 – 18.30)

Roberto Lo Presti – Coordinatore Settore RSU Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  - 393.8279610/ 091/7098360

 

Le consulenze in presenza presso la Segreteria nazionale saranno effettuate previo appuntamento telefonico (393 8279610).

  Iscriviti alla nostra pagina RSU Anief


Tutti i ricorsi riguardanti i concorsi

Tutti i ricorsi riguardanti il TFA

Tutti i ricorsi riguardanti i precari

Tutti i ricorsi riguardanti i il personale di ruolo

\ \\ 1 'v 2 ' 3 ' 4 ' 5' 6 '  7 \' '

c \ ' \' \\'

© 2014 - ANIEF - Associazione Sindacale Professionale - P.I. 97232940821 -Credits - Privacy - CookieRiconsidera Cookie