News Formazione 2017


Pubblicato il DM 374 dell'1 giugno 2017 per la costituzione delle graduatorie di istituto di II e III fascia per il triennio 2017/20. Confermata, la data del 24 giugno come termine ultimo per la presentazione della domanda e quindi anche per il conseguimento del titolo di accesso.
Anief supporterà tutto il personale della scuola attraverso gli sportelli straordinari di consulenze e attraverso gli incontri provinciali organizzati su tutto il territorio nazionale, a breve saranno inoltre attivi tutti i ricorsi relativi all’aggiornamento e inserimento nelle graduatorie d’istituto. Clicca qui


Temi trattati durante gli incontri:

-  Rinnovo delle GI;
-  Focus: FIT e nuove norme sul reclutamento.
- Offerta formativa Eurosofia;
Attraverso gli incontri ti saranno riconosciuti CFU spendibili nel “MASTER: Legislazione Scolastica e metodologie didattiche”.  
Ti invitiamo a presenziare agli eventi nella tua provincia e a promuovere la partecipazione tra i colleghi della tua scuola come attività formativa riconosciuta dal Miur (il permesso deve essere richiesto cinque giorni prima della data dell'evento). 


Scarica il modello di richiesta permesso per il personale docente


Scarica il modello di richiesta permesso per le RSU

clicca qui e verifica nella tabella il seminario più vicino a te

 

 

La notizia – riportata stamane da repubblica.it – è stata già trasmessa dalla Ministra Fedeli agli uffici tecnici del Miur. Il sindacato accoglie con estrema soddisfazione la decisione di confermare il bonus da 500 di aggiornamento anche per il prossimo anno scolastico: con la Legge 107/15 di riforma della scuola, infatti, la formazione del personale diventa obbligatoria e permanente. Ne consegue che la quota assegnata annualmente agli insegnanti diventa strategica per assolvere a questo obiettivo. Rimane tuttavia ancora da capire per quale motivo debbano continuare a essere tagliati fuori i docenti e gli educatori precari, quelli in aspettativa non retribuita, gli assistenti e collaboratori scolastici. Perché tale esclusione non rispetta la direttiva UE 70/1999, introdotta in tutti i Paesi membri proprio per evitare diversità di trattamento tra i dipendenti.

Marcello Pacifico (Anief-Cisal): si sta attuando una norma, la formazione obbligatoria, cercando di fare cassa sulle fasce considerate, a torto, più deboli della scuola: da alcuni nostri calcoli, il Governo grazie a questa dimenticanza riesce a risparmiare almeno 150milioni di euro annui.Non si può approvare in Parlamento un principio, quello della formazione, e poi applicarlo solo su una parte dei lavoratori. Rimaniamo convinti delle nostre ragioni e cercheremo di rappresentarle in tutte le sedi legali possibili.

 

Eurosofia e Anief, soggetti formatori qualificati, hanno organizzato centinaia di corsifruibili tramite piattaforma e-learning moderna e intuitiva alla quale è possibile accedere tutti i giorni, 24 ore su 24, e gestibili in totale autonomia.Per avere maggiori informazioni è possibile visitare le sedi provinciali.

 

© 2014 - ANIEF - Associazione Sindacale Professionale - P.I. 97232940821 -Credits - Privacy - CookieRiconsidera Cookie