contatti

Concorsi

Riaperte le adesioni per provare di fronte agli esperti dell’Anief una batteria di 100 domande estratte dalle 5.000 che saranno pubblicate dal Miur, il 1 settembre 2011. Possibile data del concorso nelle diverse regioni italiane, il 5 ottobre prossimo. Per adesioni entro il 7 settembre, scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

In base alle adesioni già pervenute entro il 21 agosto per le prove previste per il 26-28 agosto e che sono state rinviate in assenza della pubblicazione delle domande (che sarebbe dovuta avvenire entro il 15 agosto), Anief organizza in presenza incontri di 3 ore per provare la simulazione della prima prova del concorso a Palermo, Cosenza, Bari, Roma, Firenze. Ulteriori sedi potranno essere indicate nel caso in cui si raggiunga il numero minimo di partecipanti in base alle nuove adesioni. Le prove di simulazione avverranno tra il 17 settembre e il 2 ottobre 2011.

Per aderire, bisogna inviare la scheda allegata a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il costo è di soli 50 euro.

 Scheda per la simulazione

Dopo aver organizzato i corsi di preparazione al concorso per dirigente e aver ottenuto l’accredito come ente nazionale di formazione dal Miur. In preparazione anche corsi di formazione per il personale docente e ata di ruolo valido per la mobilità, anche su sostegno e disturbi di apprendimento. Possibili convenzioni per master e perfezionamento.
Corsi di preparazione per l’ammissione al TFA - ricorsi
Al via il concorso per accedere all’anno di tirocinio di formazione attivo, per la cui prova pre-selettiva sono previsti dei quesiti a carattere generale per tutte le discipline inerenti la comprensione del testo e dei quesiti a carattere disciplinare secondo le ridotte classi di abilitazione che saranno autorizzate anche a livello interregionale per un numero di posti inferiori a quelli assegnati alle vecchie SSIS. In vista delle prove pre-selettive che si dovrebbero svolgere nel prossimo autunno, l’Anief organizza un corso di preparazione sia residenziale che on-line al concorso di ammissione secondo un programma che sarà pubblicato successivamente nei dettagli ma che vedrà tra i suoi formatori esperti supervisori di tirocinio, personale accademico e della scuola, la consegna del materiale didattico (simulata dei test di accesso) cartaceo e telematico. Il costo non supererà le 100 euro. I docenti con tre anni di servizio non abilitati o abilitati iscritti al corso potranno ricorrere gratuitamente al Tar Lazio per chiedere al giudice, comunque, insieme a coloro che hanno conseguito un dottorato di ricerca, l’ammissione in sovrannumero come lo hanno ottenuto per legge coloro che hanno congelato la SSIS grazie al ricorso presentato con l’Anief. Entro fine agosto, sarà pubblicato il programma dettagliato. Per info scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Corsi di preparazione per il concorso per DSGA
L’ANIEF è da anni concretamente impegnata per il riconoscimento, la valorizzazione e la tutela delle professionalità che operano nel Comparto Scuola. Il recente decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 05/04/2011 ha autorizzato l’avvio delle procedure di reclutamento per i Dirigenti Scolastici e per i Direttori dei Servizi Generali e Amministrativi, costituisce il presupposto per l’offerta da parte dell’Anief del corso di preparazione dei candidati al concorso per 450 posti di Direttori SGA. La struttura e i contenuti del corso di preparazione sono stati elaborati sulla base delle informazioni attualmente disponibili e saranno rimodulati in aderenza alle eventuali differenti modalità definite dall’amministrazione scolastica. E’ presumibile che la selezione dei concorrenti preveda una prova preselettiva, mediante lo strumento dei test a risposta multipla, due prove scritte coerenti con la conoscenza di ambiti disciplinari del Diritto Pubblico (Costituzionale e Amministrativo) la Contabilità Pubblica, con specifico rimando alla gestione delle Istituzioni Scolastiche ed Educative; una prova orale. Lo schema funzionale del servizio di preparazione al concorso di Direttore dei Servizi generali e Amministrativi prevede, quindi, una struttura flessibile in aderenza alle modalità di selezione dei concorrenti stabilite dal MIUR. Le sedi presso le quali si svolgeranno i corsi di preparazione, limitatamente agli incontri in presenza ed al raggiungimento di almeno 25 partecipanti, saranno comunicate entro fine agosto con allegato il programma dettagliato. Tra i relatori fanno parte del team di formatori Dirigenti e Direttori SGA in possesso di un adeguato curriculum culturale e professionale di consolidata esperienza nel settore scolastico. Il corso si svolgerà nel prossimo autunno. Per info scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Prove di simulazione dei test pre-selettivi per concorso a Dirigente
In vista dell’espletazione delle prove concorsuali pre-selettive, Anief organizza una prova di simulazione residenziale della prima prova del concorso della durata di 3 ore tra il 29 e il 31 agosto 2011 nelle seguenti città: Palermo, Cosenza, Bari, Roma, Firenze, Milano. Il costo è di 50 euro sia per i ricorrenti che per i corsisti che hanno frequentato il corso di preparazione. Per info scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Ogni 25 iscritti sarà possibile individuare una nuova sede.
Formazione personale in servizio
Entro fine agosto sarà inviato a ogni scuola il programma di formazione dell’Anief per il personale in servizio ai fini del riconoscimento dei crediti per il personale Ata ma anche della specializzazione su tematiche inerenti il sostegno e i disturbi specifici di apprendimento come previsto dalla recente normativa. Per info scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Master e perfezionamento universitari
Sono in corso colloqui con enti universitari e di formazione per la presentazione di un’offerta formativa qualificata e dai contenuti costi per gli iscritti al sindacato, precari o di ruolo, che intendono conseguire un master e un perfezionamento valutabile nelle graduatorie interne d’istituto, nelle procedure di mobilità, nei concorsi, nelle graduatorie ad esaurimento. Entro il prossimo autunno sarà pubblicato il relativo format.
Decreto di accreditamento
Con Decreto del 3 agosto 2011 come comunicato con nota MIUR – Uff. VI protocollo A00DGPER6500 del 4 agosto 2011, l’Anief è stata riconosciuta come soggetto qualificato/accreditato per la formazione del personale della scuola ai sensi della direttiva n. 90 del 1 dicembre 2003. Pertanto, il personale della scuola che partecipa ai suoi corsi ha diritto, nei limiti previsti dalla normativa, all’esonero dal servizio.


 

Avviato l’iter per chiedere entro il 15 agosto al Tar Lazio la partecipazione al concorso dei docenti di ruolo con cinque anni di servizio comunque prestati, dei precari abilitati, dei candidati a t. i. con il titolo ISEF o magistero in scienze religiose o diploma AFAM contro la nota restrittiva del Miur. Corso per la simulazione della prova scritta a fine agosto a Palermo, Cosenza, Bari, Roma, Firenze, Milano e ogni 30 iscritti.

L’Anief, dopo aver diffidato il Miur, impugna ancora una volta un bando di concorso del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca perché discriminatorio e illegittimo, contrastante con la normativa comunitaria e nazionale.  Sotto accusa del D. D. G. 13 luglio 2011:

- l’articolo 3.1 che non ammette al concorso i docenti precari della scuola, abilitati, laureati con cinque anni di servizio nella scuola pubblica alle spalle, e l’art. 4.1 che non consente l’invio della domanda cartacea in sostituzione di quella telematica;

- l’articolo 3.3 che per i neo-immessi in ruolo valuta soltanto il servizio prestato dopo la nomina economica ad esclusione di quello prestato dopo la nomina giuridica e comunque dopo il riconoscimento validato dal decreto di ricostruzione di carriera per gli anni pre-ruolo;

- la nota MIUR Prot. n. AOODGPER.6012 del 19 luglio 2011 che non considera valido come titolo di accesso il diploma ISEF, il magistero in Scienze religiose, il diploma rilasciato dall’AFAM.

I ricorrenti interessati devono seguire le indicazioni dell’Anief all’atto della compilazione della domanda per ricorrere entro il 14 agosto. L’Anief, infatti, in occasione dell’organizzazione dei ricorsi fornisce a tutte le categorie degli esclusi sopra nominate precise istruzioni e la modulistica necessaria per presentare la richiesta di partecipazione al concorso alla luce anche della limitativa modulistica telematica fornita dall’amministrazione.

Scopo del ricorso è quello di chiedere, ai sensi dell’art. 3.6, l’ammissione alla partecipazione al concorso di tutti i candidati, con riserva di accertamento del possesso dei requisiti di ammissione nel merito della discussione, salvo in caso contrario, chiedere l’annullamento della prova concorsuale e la sua ripetizione per violazione della normativa comunitaria che disciplina la parità di trattamento tra personale a tempo determinato e indeterminato, per violazione dell’istituto della retrodatazione giuridica ed economica ottenuto grazie alla ricostruzione di carriera anche ai fini pensionistici degli anni di servizio pre-ruolo, per violazione della normativa nazionale che riconosce, al di là di alcune recenti sentenza del Consiglio di Stato, la valutazione di alcuni titoli per i concorsi nel pubblico impiego.

Il personale che ha già aderito ai ricorsi riceverà il 1 agosto le istruzioni operative. Analogamente il personale docente iscritto o che per l’occasione intende iscriversi all’Anief deve inviare una mail entro il 13 agosto 2011 a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. per ricevere le istruzioni operative per ricorrere. Il plico di adesione dovrà essere spedito all’Anief con tutta la documentazione allegata con raccomandata 1 entro il 14 agosto 2011 al fine di consentire ai legali di predisporre la domanda cautelare, inaudita altera parte, al presidente del Tribunale del Tar Lazio - essendo la prima udienza utile in camera di consiglio soltanto il 29 settembre - per consentire ai candidati di sostenere la prima prova scritta ancorché con riserva, in caso di esclusione preventiva adottata dall’amministrazione.

Per l’occasione, l’Anief, dopo il successo in termini di partecipazione e di soddisfazione dei convenuti per il corso di preparazione al concorso, organizza tra il 29 e il 31 agosto delle prove nazionali di simulazione della prima prova dei test in alcune province italiane, al costo di 50 euro di iscrizione, al fine di commentare una selezione dei più di 5.000 quesiti che saranno resi disponibili dall’amministrazione prima di quella data: le sedi sono quelle di Palermo, Cosenza, Bari, Roma, Firenze, Milano e ogni 30 iscritti in una provincia diversa, sempre nelle date indicate. Sia i ricorrenti che i corsisti che i nuovi interessati possono scrivere una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. per richiedere la scheda e la modalità di iscrizione e successivamente il luogo e la data dell’incontro.

Insufficienti per Anief le modifiche apportate al sistema informatico. Rinnovata ed integrata la richiesta-diffida inviata al MIUR ed agli Uffici Scolastici Regionali.

 

L'integrazione alla lettera-diffida inviata al Direttore Generale per il personale Scolastico, al Direttore Generale per gli studi, la statistica e i sistemi informativi, al Capo Dipartimento per la Programmazione del MIUR ed ai Direttori degli Uffici Scolastici Regionali.

 

Al Direttore Generale per il personale scolastico MIUR, dott. Luciano CHIAPPETTA

Al Direttore Generale per gli studi, la statistica e i sistemi informativi MIUR, dott. Emanuele FIDORA

Al Capo Dipartimento per la Programmazione MIUR, dott. Giovanni BIONDI

p. c.

Ai Direttori degli Uffici Scolastici Regionali

 

Oggetto: concorso dirigenti scolastici D.D.G. 13 luglio 2011, problematiche relative all’accesso per la compilazione della domanda con procedura telematica per i candidati registrati nel sistema di accesso “Istanze on-line”, richiesta intervento immediato entro le 24 ore – diffida. Integrazione della richiesta-diffida del 27 luglio 2011.

La scrivente O. S., in nome e per conto dei propri iscritti assistiti,

a integrazione della richiesta-diffida inviata il 27 luglio 2011 ai DD. GG. MIUR, dott. Luciano Chiappetta e dott. Emanuele Fidora, ed al Capo Dipartimento per la Programmazione MIUR Giovanni Biondi, che si allega alla presente,

considerate tra le diverse segnalazioni pervenute in merito alle procedure di presentazione della domanda di ammissione al concorso per dirigente scolastico di cui al D.D.G. 13 luglio 2011, che per il personale docente con contratto a tempo determinato pur registrato e identificato nel sistema di accesso “Istanze on-line”, pur essendo in possesso dei requisiti di cui all’art. 2 del D.P.R. 9 maggio 1994, n. 487, non è possibile compilare per via telematica la domanda di partecipazione al suddetto concorso, in quanto all’atto della compilazione nella specifica finestra riservata al concorso per dirigente scolastico compare la seguente scritta “L'utente non risulta presente nella banca dati del personale docente oppure non risulta possedere i requisiti necessari per la presentazione dell'istanza, pertanto non è abilitato all'utilizzo dell'applicazione, salvo verifica da parte dell'Ufficio Scolastico Regionale competente, direttamente investito della questione”,

nel ricordare la normativa citata nella precedente comunicazione sull’argomento e in particolare come sia l’amministrazione centrale del Miur responsabile della gestione del caricamento dei dati nella procedura di presentazione telematica della domanda per il concorso a dirigente come presente nel sistema “Istanze on-line”, dove i docenti a t. d. risultano già identificati avendo seguito la procedura di accredito presso un’istituzione scolastica, e non già quella periferica degli Uffici Scolastici Regionali che devono provvedere all’eventuale esclusione dei candidati non in possesso dei requisiti previsti dal bando, soltanto dopo che è stata presentata la domanda – domanda che non può essere presentata se non risolta l’anomalia nel sistema informativo gestito dall’amministrazione centrale come segnalato da codesta O. S.,

premesso, pertanto, che il personale a tempo determinato è ovviamente presente nella banca dati del personale docente altrimenti non potrebbe essere accreditato nel sistema “Istanza on-line”, ma non avrebbe, secondo il D.D.G. del 13 luglio 2011, i requisiti necessari per la presentazione dell’istanza di cui intendono contestarne la legittimità con ricorso presso il tribunale amministrativo dopo aver compilato la domanda per la partecipazione alle procedure concorsuali - motivo che non può inibire il diritto alla presentazione della domanda e quindi non può legittimare l’esclusione dell’utilizzo dell’applicazione come previsto dal sistema, 

nel rispetto anche degli artt. 51, 111 e 113 della Costituzione

diffida le SS. VV.

dal non provvedere entro 24 ore dalla ricezione della presente segnalazione alla risoluzione delle anomalie segnalate, consentendo a tutti i docenti registrati nel sistema “Istanze on-line” la compilazione della domanda per il concorso a dirigente scolastico, ovvero l’abilitazione all’utilizzo dell’applicazione, e di predisporre, comunque, uno schema di domanda per l’accesso al concorso per dirigente scolastico che possa essere utilizzato anche in modalità cartacea dagli aspiranti candidati che hanno intenzione di ricorrere anche contro eventuali procedure di esclusione dell’atto amministrativo posto in essere. Con espresso avviso che, trascorsi i termini di cui sopra per il mancato recepimento, si adiranno le autorità competenti per le denunce del caso, vista l’urgente necessità di consentire a tutti gli aspiranti la presentazione delle domande entro i termini di scadenza previsti dal bando, salva comunque la sua impugnativa presso il tribunale amministrativo per le violazioni della normativa vigente.

Palermo, lì 28 luglio 2011

 

Il Presidente Nazionale ANIEF

Prof. Marcello Pacifico    

 

La diffida inviata al MIUR il 27 luglio 2011

Pronto il modello cartaceo. Entro venerdì 29 luglio l’avviso con le istruzioni per ricorrere al Tar avverso il D.D.G. 13 luglio 2011 anche per i neo-immessi in ruolo e contro la nota Prot. n. AOODGPER.6012 del 19 luglio 2011.

 

La lettera-diffida inviata al Direttore Generale per il personale Scolastico, al Direttore Generale per gli studi, la statistica e i sistemi informativi ed al Capo Dipartimento per la Programmazione del MIUR.

 

Al Direttore Generale per il personale scolastico MIUR, dott. Luciano CHIAPPETTA

Al Direttore Generale per gli studi, la statistica e i sistemi informativi MIUR, dott. Emanuele FIDORA

Al Capo Dipartimento per la Programmazione MIUR, dott. Giovanni BIONDI

 

Oggetto: concorso dirigenti scolastici D. D. G. 13 luglio 2011, problematiche relative all’accesso per la compilazione della domanda con procedura telematica per i candidati registrati nel sistema di accesso “Istanze on-line”, richiesta intervento immediato entro le 24 ore - diffida.

La scrivente O. S., in nome e per conto dei propri iscritti assistiti,

- considerate le diverse segnalazioni pervenute in merito alle procedure di presentazione della domanda di ammissione al concorso per dirigente scolastico di cui al D. D. G. 13 luglio 2011,

- riscontrato che per il personale docente con contratto a tempo determinato pur registrato e identificato nel sistema di accesso “Istanze on-line”, pur essendo in possesso dei requisiti di cui all’art. 2 del D.P.R. 9 maggio 1994, n. 487, non è possibile compilare per via telematica la domanda di partecipazione al suddetto concorso, in quanto all’atto della compilazione nella specifica finestra riservata al concorso per dirigente scolastico compare la seguente scritta “Operazione momentaneamente non disponibile - nel comunicare l'errore all'assistenza indicare nella descrizione dell'anomalia oltre ai dati richiesti anche il seguente codice : E1201”, e quindi di conseguenza, ricorrere al tribunale amministrativo avverso il bando di concorso, l’eventuale procedimento amministrativo di esclusione nonché la normativa sottesa contrastante la direttiva comunitaria 1999/70/CE,

- preso atto che, a seguita della corretta procedura di registrazione per il personale a tempo indeterminato, non è fruibile dal docente candidato una copia della stessa domanda di partecipazione al concorso come prevede l’art. 58, c. 1 del D. P. R. 445/2000,

nel ricordare come

- la suddetta procedura telematica, prevista in via esclusiva, per la partecipazione al concorso a dirigente scolastico ai sensi dell’art. 4 del D.D.G. del 13 luglio 2011, non è stata prevista dal D. P. R. 140/2008 emanato ai sensi dell'art. 1, c. 618, della legge 296/2006, ovvero dall’art. 25 del D. Lgs. 165/2001,

- gli artt. 39, c. 1; 48, c. 2; 52, c. 1; 53, c. 3; 58, c. 1; 61; 62, c. 1; 63, c. 1; 71, cc. 1-2 del D. P. R. 445/2000 prevedono che la sottoscrizione delle domande possa avvenire senza autenticazione, che l’amministrazione debba predisporre la modulistica necessaria e consentire a tutti gli utenti registrati nel sistema informatico l’utilizzo della documentazione predisposta conservando per la consultazione i documenti prodotti, senza alcun intervento dell’operato informatico, che la suddetta amministrazione debba, altresì, provvedere entro 24 ore dalla segnalazione alla correzione di eventuali disfunzioni o anomalie del sistema, e che costituisce violazione dei doveri d’ufficio la mancata accettazione della domanda fornita da personale, peraltro, già identificato e riconosciuto,

- l’art. 32, c. 3, lettera l) del D. Lgs. 82/2005 preveda la necessità nel rilascio delle certificazioni digitali della creazione di un sistema di accreditamento facoltativo e delle procedure di reclamo e di risoluzione delle controversie,

- l’art. 4, cc. 1-2, del D.P.R. 487/1994 prevede che le domande di ammissione al concorso possono essere redatte in carta semplice, secondo uno schema che deve essere fornito dall’amministrazione e inviate all’amministrazione competente

nel rispetto anche degli artt. 51 e 113 della Costituzione

chiede alle SS. VV.

di provvedere entro 24 ore dalla presente segnalazione alla risoluzione delle anomalie segnalate, consentendo a tutti i docenti registrati nel sistema “Istanze on-line” la compilazione della domanda per il concorso a dirigente scolastico, e di predisporre, comunque, uno schema di domanda per l’accesso al concorso per dirigente scolastico che possa essere utilizzato anche in modalità cartacea dagli aspiranti candidati che hanno intenzione di ricorrere anche contro eventuali procedure di esclusione dell’atto amministrativo posto in essere. Con espresso avviso che la presente richiesta ha valore anche di diffida, trascorsi i termini di cui sopra per il mancato recepimento, si adiranno le autorità competenti per le denunce del caso, vista l’urgente necessità di consentire a tutti gli aspiranti la presentazione delle domande entro i termini di scadenza previsti dal bando, salva comunque la sua impugnativa presso il tribunale amministrativo per le violazioni della normativa vigente.

Palermo, lì 27 luglio 2011

 

Il Presidente Nazionale ANIEF

Prof. Marcello Pacifico