italia

DOVE SIAMO

La nostra struttura copre
tutte le regioni italiane.
Siamo presenti in tutte
le province.

SCOPRI ADESSO!

380x180 DECRETO MILLEPROROGHE ANIEF

In primo piano

Eurosofia, grazie a un team di formatori esperti, leader nel settore della preparazione ai concorsi, rilancia i suoi corsi per superare le selezioni relative all’ammissione alle graduatorie di merito regionali ad esaurimento e per accedere al FIT. Grazie alla metodologia blended e ai webinar puoi prepararti quando vuoi, nella maniera migliore come si evince dai risultati ottenuti dai nostri iscritti. Scarica l’offerta formativa. Per info, scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.   

 

 

È evidente, per UDIR, che sia una provocazione, in linea, però, con la denuncia da diverso tempo portata avanti dal nostro giovane sindacato. Siamo felici che se ne stiano accorgendo anche gli altri, dopo che in un decennio è stato eliminato un quarto delle sedi di presidenza e attualmente una scuola su cinque è in reggenza, una su due in alcune regioni.

 

 

Un posto su tre andrà vacante per via del mancato aggiornamento delle GaE tra nuove graduatorie concorsuali ancora non pubblicate, per carenza di commissari o di personale negli ambiti territoriali, tra errori nei punteggi, omissioni di pubblicazione degli elenchi e ricorsi degli esclusi. Anief apre uno sportello dedicato per eventuali azioni legali. Per info, scrivi a  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

Se la scuola primaria dura 5 anni, quella secondaria di primo grado, invece, 3 anni, mentre nella scuola secondaria di secondo grado il corso di studi si divide spesso in un biennio e in un triennio caratterizzanti, con l’alternanza di molti insegnanti, senza dimenticare che l’obbligo scolastico arriva fino a 16 anni.

 

 

 

Il primo agosto, è stato approvato in Senato un emendamento al decreto Milleproroghe che prevede la riapertura delle Graduatorie ad esaurimento per abilitati, ITP e diplomati magistrali. Nel testo viene specificato che: “i docenti che hanno conseguito l’abilitazione entro l’anno accademico 2017/2018 possono inserirsi nella fascia aggiuntiva delle graduatorie ad esaurimento […] ivi inclusi i docenti in possesso di diploma magistrale o d’insegnamento tecnico-professionale entro l’anno scolastico 2001/2002. Con decreto del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca sono fissati i termini per l’inserimento delle predette graduatorie aggiuntive a decorrere dall’aggiornamento previsto nell’anno scolastico 2017/2018 per il successivo triennio”. L’emendamento, approvato in Senato, deve ancora essere esaminato ed approvato alla Camera. Come affermato da Marcello Pacifico, Presidente nazionale Anief e segretario confederale Cisal, “ascoltando ancora una volta la piazza, nel confermare il testo del Milleproroghe licenziato dal Senato, si potrebbe garantire la parità di trattamento tra tutto il personale abilitato, confermare nei ruoli a tempo determinate e a tempo indeterminate i docenti licenziati, coprire un terzo delle immissioni in ruolo andate deserte, portare ordine nell’assegnazione delle supplenze annuali e al termine delle attività didattiche, senza bloccare i nuovi concorsi”.

La tua priorità è migliorare la posizione in graduatoria?

Per aumentare le proprie chances e creare dei presupposti lavorativi concreti è di fondamentale importanza aumentare il proprio punteggio per migliorare la posizione nelle graduatorie: affidati ad Eurosofia e richiedi una consulenza personalizzata.

Acquisisci punteggio e abilità peculiari al tuo ambito d’insegnamento.

Scegli un Master o un corso di perfezionamento Unipegaso per acquisire 1 punto per le graduatorie d’istituto. Trova il Master che fa per te: consulta le schede tecniche ed iscriviti ai seguenti link:

Per le Gae:

- corso di perfezionamento biennale (3000 ore) 6 punti SOLO 500 EURO.

- corsi di perfezionamento e master di I e II livello annuali (1500 ore) 3 PUNTI - SOLO 500 EURO.

Vai al seguente link per consultare la scheda tecnica dei corsi ed iscriverti: https://www.eurosofia.it/mod/page/view.php?d=8110

Per i Master:  https://www.eurosofia.it/mod/page/view.php?id=6101

 

Per i corsi di perfezionamento: https://www.eurosofia.it/mod/page/view.php?id=8110

 

Tra le varie delibere, il decreto Milleproroghe 2018 ha predisposto lo scivolamento di un anno per l’avvio del cd. Isee precompilato: “la sperimentazione della DSU disposta da INPS-Agenzia delle Entrate scatterà dal 2019” e la data precisa di avvio della DSU precompilata sarà stabilita da un decreto del Ministero del Lavoro. Come ha riportato Orizzonte Scuola, “a partire dal 1° settembre 2018, l’INPS precompila la DSU (dichiarazione sostitutiva unica, che conterrà i dati già definiti del contribuente), cooperando con l’Agenzia delle entrate”. La DSU, che sarà presente sul sito dell’Inps, “può essere accettata o modificata dal cittadino, fatta eccezione per i trattamenti erogati dall’INPS e per le componenti già dichiarate a fini fiscali, per le quali è assunto il valore a tal fine dichiarato”.

 

Anief denuncia quanto sta avvenendo nel territorio nazionale a seguito delle 58 mila assunzioni autorizzate dal Governo. Da una parte abbiamo i vincitori del nuovo concorso posteggiati in Campania nonostante le segnalazioni, dall’altra le nuove assunte a Vicenza quali diplomate magistrale a dispetto dell’Adunanza plenaria. ‘L’unica soluzione è la riapertura delle GaE per garantire la parità di trattamento e annullare il contenzioso’ afferma ancora una volta Marcello Pacifico, presidente nazionale del sindacato.

 

 

Come riporta Orizzonte Scuola, il 29 agosto i sindacati sono convocati a Viale Trastevere. Tra gli argomenti da affrontare secondo Anief, che attende ancora di aver certificata la rappresentatività e di essere ammessa ai tavoli dal Miur, vi sono: gli organici, i concorsi, la gestione delle supplenze, il rinnovo del contratto, la parità di trattamento tra personale precario e di ruolo, la mobilità e la ricostruzione di carriera per i neo-assunti dal 2011.

 

 

 

Questo è quanto dichiara il ministro dell’Istruzione Marco Bussetti a seguito di un incontro con i sindacati, ma l’attuale legge è vigente. Per Udir la norma proroga alle famiglie di un anno l’obbligo di certificazione per l’iscrizione degli studenti dalla primaria alle superiori, se ratificata dalla Camera dei Deputati, a settembre.

 

 

Ascoltando ancora una volta la piazza, nel confermare il testo del Milleproroghe licenziato dal Senato, si potrebbe garantire la parità di trattamento tra tutto il personale abilitato, confermare nei ruoli a tempo determinate e a tempo indeterminate i docenti licenziati, coprire un terzo delle immissioni in ruolo andate deserte, portare ordine nell’assegnazione delle supplenze annuali e al termine delle attività didattiche, senza bloccare i nuovi concorsi’. Queste le parole di Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief e segretario confederale Cisal, che continua affermando come ‘lo scorrimento delle graduatorie ex permanenti, infatti, rappresenti ancora l’unico strumento riparatorio di anni di precarietà su posti vacanti ma non disponibili per i ruoli, come ha ricordato più volte la Cassazione’.

 

 

Le immissioni in ruolo dalle nuove graduatorie di merito regionali degli abilitati comportano l'immediata cancellazione da tutte le graduatorie in cui il docente è inserito. Marcello Pacifico (Anief-Cisal): l'amministrazione impone ai precari una roulette russa, l'Anief dice NO. Avviate le procedure di adesione allo specifico ricorso.

Con le immissioni in ruolo che si stanno svolgendo in tutta Italia in questi giorni, per la prima volta, ma solo in alcune regioni visti i ritardi nella gestione della procedura, si stanno utilizzando le GMRA, le graduatorie di merito regionali degli abilitati elaborate per la scuola secondaria a seguito del concorso riservato bandito nei mesi scorsi. L'individuazione del docente da GMRA comporta la sua ammissione al terzo anno di FIT, ossia la stipula di un contratto su supplenza annuale e termine al 31 agosto 2019 nel corso del quale sarà valutato per la successiva conferma della nomina a tempo indeterminato. La nomina da GMRA, però, comporta l'immediata cancellazione da tutte le graduatorie in cui i docenti erano precedentemente inseriti, siano esse Graduatorie di Merito 2016, Graduatorie a Esaurimento o d'Istituto e per tutte le classi di concorso di interesse.

 

 

Torniamo a occuparci delle delucidazioni fornite sull’argomento: come riporta Orizzonte Scuola, l’Inps dà indicazioni circa la prescrizione dei contributi pensionistici dovuti alle Gestioni pubbliche, confluite nell’INPS. Nella circolare INPS 15 novembre 2017, n. 169 sono stati prorogati i termini di prescrizione dei contributi al 31 dicembre 2018, inizialmente fissati al 31 dicembre 2017, oltre a essere illustrate le istruzioni in merito alla verifica del proprio “estratto conto INPS/INPDAP”, per controllare se sia aggiornato con tutti i contributi previdenziali versati. Dunque l’Inps “chiarisce che la posizione assicurativa potrà essere sistemata anche dopo il 1° gennaio 2019. Ciò che cambia, a partire dalla succitata data, è che l’Amministrazione – datrice di lavoro: non avrà più la possibilità di regolarizzare i versamenti mancanti, cosa possibile sino al 31 dicembre 2018; dovrà sostenere l’onere del trattamento di quiescenza, riferito a periodi di servizio per i quali è intervenuta la prescrizione”. Quindi, resta inteso che i lavoratori potranno richiedere una modifica della propria posizione assicurativa anche successivamente al 31 dicembre 2018.

 

© 2014 - ANIEF - Associazione Sindacale Professionale - P.I. 97232940821 -Credits - Privacy - CookieRiconsidera Cookie