contatti

La stampa scrive

Tuttoscuola: polemiche per le elezioni RSU

Manca meno di un mese alle elezioni per le RSU nella scuola e un paio di giorni alla presentazione delle liste in tutte le istituzioni scolastiche, e il gioco, come era prevedibile, comincia a farsi pesante.

Fino a qualche giorno fa sembrava che a fare campagna elettorale fosse soltanto l’Anief che utilizzava ogni suo comunicato stampa su questioni scolastiche, con valutazioni e proposte, per invitare a candidarsi nelle proprie liste e, al momento del voto, a sostenerle. E non sono mancate critiche alla politica dei sindacati scuola che, con proprie liste, saranno presenti alla competizione elettorale.

Le critiche sono diventate, in questo modo, un attacco alle liste elettorali avversarie. E i sindacati scuola più rappresentativi, per la prima volta, sono usciti allo scoperto contro l’Anief.

La Cisl-scuola in un comunicato, dopo aver confutato affermazioni dell’Anief sugli scatti di anzianità, ha criticato l’Associazione che invitava a non votare le liste Cisl anche nelle scuole dove non vi saranno liste Anief, dichiarando che“è davvero sconsolante la prospettiva di doverci tra poco misurare con una così competente e nobile concorrenza elettorale. Con una sigla che, per quanto ci si sforzi, è davvero difficile definire sindacale, e che si distingue da tutte – ma proprio tutte - le altre per essere l’unica che non si limita a chiedere voti per sé, ma che esplicitamente invita al non voto per le organizzazioni a lei sgradite. Non la possiamo nemmeno definire una caduta di stile, possibile solo per chi ne possiede uno decente”.

Immediata la reazione dell’Anief che ha parlato di polemica sterile, ha ribadito le sue tesi sugli scatti di anzianità e, sul voto per le RSU, ha glissato su quell’invito a non votare comunque liste Cisl che aveva fatto irritare il sindacato di Scrima, dichiarando che “pretendere che l’Anief inviti a votare la CISL, a questo punto, avrebbe offeso la nostra intelligenza”.

Ma ce n’è anche per la Flc-Cgil, verso la quale l’Anief indirizza un altro comunicato dal titolo “Anche i grandi tremano e ricorrono alla disinformazione”, a proposito delle critiche della Flc-Cgil Lombardia sulla politica di alleanze sindacali che il sindacato di Pacifico “avrebbe avviato per mandare a casa la casta alle prossime elezioni”.

Sulle alleanze con altre sigle di sindacati minori, Anief precisa che “Nel sito dell’Aran, compare la sola lista Anief, perché in ragione di una scelta unitaria a causa di un’interpretazione autentica fornita dalla stessa CGIL-FLC nel 2007, non è più possibile all’elezione RSU presentare un cartello elettorale ma soltanto un soggetto sindacale unico a cui devono essere intestate le deleghe, se si vogliono conteggiare i voti presi dalle sue liste per misurare la soglia del 5% della rappresentatività sindacale. In questo senso, LISA, SCUOLA ATHENA, SISA, USI, CONITP hanno deciso di appoggiare la lista dell’ANIEF, unico soggetto tra queste, che presenta le liste.

Fonte: Tuttoscuola