contatti

La stampa scrive

TMNews: Anief, Fornero pensi a premiare merito, non a licenziare

"Il ministro Fornero dovrebbe concentrarsi su come premiare il buon andamento della pubblica amministrazione italiana e non sulla ricerca spasmodica di modalità più restrittive per licenziare i suoi dipendenti", così il presidente dell'Anief, Marcello Pacifico, risponde alle parole del ministro pronunciate oggi davanti agli studenti della facoltà di Economia dell'università di Torino.

"Fornero forse non sa o fa finta di non sapere - sottolinea il presidente dell'Anief - che i dipendenti pubblici rispetto ai colleghi che operano nel privato si trovano in una evidente situazione di svantaggio: dallo stesso Governo in carica, ad esempio, non hanno ottenuto alcuna 'finestra' sulle pensioni. Inoltre continuano a subire la trattenuta del 2,5% per l'accantonamento del Tfr, mentre nelle aziende private questo è interamente a carico del datore di lavoro".

Per il rappresentante del sindacato, inoltre, "non si capisce quale restrizione ulteriore si possa attuare visto che già dal 2001 i dipendenti delle pubbliche amministrazioni possono essere licenziati per motivi legittimi". "Ci saremmo aspettati - continua Pacifico - delle proposte su come finanziare i servizi per l'utenza oppure valorizzare le professionalità esistenti o su come eliminare gli sprechi di consulenze e deleghe (spesso non solo inutili ma anche clientelari). Perché solo investendo seriamente nelle macchina pubblica su può ridare fiducia a tutti i lavoratori dello Stato italiano".

Fonte: TMNews