contatti

Tutte le notizie

Mobilità: ANIEF invita il personale docente e ata a dichiarare tutti i titoli nella domanda

Tra cui, per i docenti l’abilitazione SSIS e il titolo Supervisore o Tutor Tfa (punti 12), diploma SSIS anche di sostegno (punti 5), il servizio pre-ruolo al pari di quello prestato dopo la nomina (punti 6 per i docenti e punti 2 per gli ATA, valutabile per intero su mobilità d’ufficio), il servizio militare prestato non in costanza di nomina, il servizio prestato in qualità di presidente o commissario interno/esterno agli esami di maturità dopo l’a.s. 2000/2001. Ricorsi anche per i sovrannumerari delle scuole dimensionate di cui all’art. 20 del CCNI. Scadenza adesioni 9 aprile 2013 per i docenti e 11 giugno 2013. Le dichiarazioni devono essere rese anche per la formazione delle graduatorie interne d’istituto.

Confermato da Governo e Sindacati nel CCNI, art. 2, c. 2, firmato l’11 marzo 2013 il blocco dei trasferimenti per i neo-assunti dal 1° settembre 2012 e 2013 contro cui saranno riaperti i ricorsi al momento della pubblicazione della nuova domanda di assegnazione provvisoria.

Anief invita il personale della scuola a valutare attentamente quest’anno la dichiarazione dei titoli e dei servizi perché dopo la cancellazione di 200.000 posti dei precari avvenuta negli ultimi sei anni, per effetto anche della recente legge sul dimensionamento n. 111/11 che ha cancellato 2.600 scuole autonome ancorché dichiarata incostituzionale dalla sentenza n. 147/2012, per l’a. s. 2013-2014 si prevede un aumento dei sovrannumerari che potrebbero essere collocati in mobilità coatta intercompartimentale nel pubblico impiego, posti in cassa-integrazione con l’80% dell’ultimo stipendio e infine licenziati per motivi anche finanziari, come individuati dal decreto legislativo 165/01 e dalla legge 183/2011. Non è un caso se lo stesso personale quota 96 a cui non è stato concesso di andare in pensione, sarà collocato forzatamente in quiescenza se individuato come sovrannumerario al fine di non trasformarlo in un esodato. Pertanto, bisogna chiedere il riconoscimento di tutti i titoli valutabili ai sensi dei principi di ragionevolezza, parità di trattamento e merito nel rispetto della direttiva 1999/70/CE sui rapporti di lavoro a tempo determinato e sulla non discriminazione. L’Anief considera il CCNI richiamato e la nuova ordinanza n. 9 del 13 marzo 2013 come lesivi dei principi testé dichiarati e intende avviare, dopo il consolidamento della dottrina, ricorsi seriali per la valutazione dell’abilitazione SSIS, del titolo di Supervisore di Tirocinio o di Tutor Tfa (punti 12), del diploma SSIS anche di sostegno (punti 5), del servizio pre-ruolo al pari di quello prestato dopo la nomina (punti 6 per i docenti e punti 2 per gli ATA, valutabile per intero e non per 2/3 su mobilità d’ufficio, il servizio militare. I ricorsi saranno presentati anche per tutti quei sovrannumerari che saranno individuati nelle scuole dimensionate di cui all’art. 20 del CCNI per colpa proprio del dimensionamento dichiarato incostituzionale.

Per ricorrere, è necessario dichiarare all’atto
- sia della domanda di mobilità – on line
- sia della dichiarazione dei titoli richiesta per la compilazione delle graduatorie interne d’istituto - cartacea

i titoli di cui si chiede la corretta valutazione, specificandone l’esatta dizione:
• abilitazione diversa da quella del concorso ordinario (punti 12)
• diploma universitario di specializzazione SSIS e/o di sostegno (punti 5)
• titolo di supervisore di tirocinio (punti 12)
• servizio pre-ruolo (punti 6 per ogni anno per i docenti o punti 2 per ogni frazione di 15 giorni ATA)
• servizio militare

Nel caso probabile in cui suddetti titoli non siano valutati e/o nel caso della valutazione del servizio pre-ruolo la metà di quello post-ruolo, è necessario, ai fini della presentazione del ricorso, produrre
- reclamo
- tentativo di conciliazione

Nel caso in cui sia stata già prodotta la dichiarazione dei titoli per le graduatorie interne d’istituto, senza aver denunciato i titoli suddetti, è possibile sostituire entro la data di scadenza della domanda la precedente dichiarazione con una nuova.

Anief invierà entro il 9 aprile proroga: 11 aprile (docenti) e 11 giugno (ata) a chi ha inviato la preadesione ai ricorsi la modulistica per proporre formale reclamo e tentativo di conciliazione con una legenda sulla tempistica e le procedure da attivare, contestualmente alle istruzioni per perfezionare l’adesione al ricorso.

È importante conservare copia di ogni documento prodotto ai fini del deposito durante il processo. Il tentativo di conciliazione sarà esperito gratuitamente dai consulenti dell’Anief.

Per preaderire ai ricorsi, è necessario essere in regola con l’iscrizione all’Anief o iscriversi alla stessa (seguendo le istruzioni al seguente link) e inviare per e-mail come allegato a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. la scheda di preadesione entro le date indicate. La preadesione come la presentazione del reclamo o del tentativo di conciliazione non sono vincolanti per l’adesione al ricorso, ma propedeutici.

Valutazione abilitazioni diverse da quella del concorso ordinario
Non si comprende perché l’abilitazione del concorso ordinario debba essere valutata punti 12, in quanto non è considerata titolo di accesso alla professione, mentre l’abilitazione conseguita presso l’università (SSIS, ex-lege 143/04) o a seguito di frequenza di corsi riservati, pur avente natura concorsuale, non debba essere valutata in quanto considerata titolo di accesso alla professione. Il titolo di accesso, infatti, è la laurea o titolo equipollente validato dal Miur ai fini dell’accesso all’esame di stato finale. D’altronde, specialmente chi è entrato di ruolo dalla terza fascia delle graduatorie ex-permanenti, ha dichiarato di aver superato una prova concorsuale ai sensi della stessa legge 124/99.

Valutazione del diploma di specializzazione SSIS o su sostegno
Non si comprende perché il contratto preveda la specifica valutazione del diploma di specializzazione rilasciato dalle SSIS istituite proprio dalle legge 341/90, art. 4, eppure il titolo SSIS o di specializzazione (800 ore o 400 ore) rilasciato non sia valutato perché è sempre considerato come titolo di accesso.

Valutazione del servizio pre-ruolo uguale a quello post-ruolo
Non si comprende perché una direttiva comunitaria (1999/70/CE) recepita nel 2001 (d.lgs. 368) nel nostro ordinamento imponga la parità di trattamento tra servizio prestato a tempo determinato e servizio prestato a tempo indeterminato, a meno della rilevanza di ragione oggettive, eppure nel contratto si continui a valutare come doppio (punti 6) il servizio prestato dopo il ruolo rispetto a quello pre-ruolo (punti 3) o punti 1 piuttosto che punti 2 per gli ATA che hanno prestato lo stesso servizio pre-ruolo. Inoltre, per gli ATA non si comprende perché nella mobilità d’ufficio il servizio pre-ruolo superiore ai 4 anni debba essere valutato per i soli 2/3 dopo il 1999. Come se il servizio prestato da precario sia stato meno qualificante del servizio prestato dopo la nomina in ruolo.

Valutazione del titolo di Supervisore di tirocinio SSIS o di Tutor Tfa
Non si comprende perché l’unico concorso riservato ai docenti di ruolo degli ultimi dieci anni, non debba essere valutato al pari degli altri concorsi, come se l’aver svolto l’attività di supervisore di tirocinio presso le SSIS (o di Tutor Tfa) per la formazione di 100.000 insegnanti non sia meritevole di una valutazione positiva.

Valutazione del servizio prestato in qualità di presidente o commissario interno/esterno agli esami di maturità dopo l’a.s. 2000/2001
Non si comprende il perché della valutazione esclusivamente fino all’a.s. 2000/2001 del servizio prestato in qualità di presidente di commissione o di componente esterno o interno (ivi compresa l’attività svolta dal docente di sostegno all’alunno disabile che ha sostenuto l’esame), con la conseguente esclusione da tale valutazione (punti 1 per ogni partecipazione ad esame) per attività identiche svolte negli anni scolastici successivi.

Valutazione del servizio militare di leva prestato non in costanza di nomina
Non si comprende il perché della valutazione esclusiva del servizio militare di leva solo se prestato in costanza di nomina.

 

Documenti utili:

Scheda preadesione ricorsi Titoli Mobilità ANIEF

CCNI Mobilità 2013-14

O.M. Mobilità 2013-14

Allegati O.M. Mobilità 2013-14

Moduli O.M. Mobilità 2013-14

Guida alla compilazione della domanda d trasferimento II grado

Guida alla compilazione della domanda di passaggio cattedra II grado

Link utili:

Le informazioni e i moduli per iscriversi all’ANIEF