contatti

La stampa scrive

ANSA: DL Scuola - Anief, via ad assunzione 26mila docenti sostegno

Ammontano a 26.684 i docenti di sostegno che verranno assunti nei ruoli dello Stato nei prossimi tre anni, 12.428 nella scuola primaria e 14.256 alle superiori: di questi, 5.733 otterranno la retrodatazione al 1° settembre 2013, 13.505 firmeranno il contratto a tempo indeterminato nel 2014, 9.003 nel 2015. I numeri sono contenuti nel Decreto Scuola n. 104 appena convertito in legge a Palazzo Madama, secondo quanto rende noto l'Anief, Associazione professionale sindacale.

Il piano triennale di immissioni in ruolo approvato dal Senato prevede, inoltre, l'assunzione di 26.264 insegnanti curricolari. Oltre che di altri 1.608 di sostegno di ogni ordine e grado e 13.400 unità di personale non docente (Ata).

Nei meandri del decreto - prosegue l'Anief - è stato tuttavia approvato un vincolo che per tutti i neo-assunti ha il sapore della beffa. La loro ricostruzione di carriera rimarrà infatti bloccata per i primi otto anni: gli stipendi, che a livello europeo sono già i più bassi dopo quelli della Grecia e a fine carriera fanno perdere quasi 8mila euro rispetto a quelli dei colleghi di tutto il vecchio Continente, saranno "congelati". Si tratta, secondo il sindacato, di una decisione "palesemente illegittima", contro cui l'Anief annuncia che presenterà migliaia di ricorsi, "creata per garantire la clausola di invarianza finanziaria prevista dal legislatore, nonostante la direttiva UE 1999/70 e il principio di non discriminazione, vietino espressamente la mancata valutazione degli anni di precariato a parità di servizio svolto".

Per Marcello Pacifico, presidente Anief e segretario organizzativo della Confedir, "è illegittimo bloccare la carriera ai neo-assunti e profondamente ingiusto dopo anni di abuso di contratti a termine".

Fonte: ANSA