contatti

La stampa scrive

Orizzonte Scuola: PAS (ex TFA speciali): le Università statali non vogliono attivare i corsi? Il Miur pensa a quelle private e/o telematiche

L’Anief, in un recente incontro al Miur, ha affrontato con i Dirigenti ministeriali le questioni relative ai PAS. Confermata dal Miur l’indisponibilità di molte Università ad attivare i PAS per infanzia e primaria.

Il MIUR – ci comunica l’Anief – ha, inoltre confermato l’indisponibilità di molte università ad attivare i Pas per infanzia e primaria, ragion per cui sta valutando l’offerta formativa di alcune università private e/o telematiche.

Nel corso dell’incontro il sindacato ha ricordato come il legislatore, in tema di corsi riservati abilitanti, ha sempre ritenuto la competenza didattica esercitata in un biennio (360 giorni) come una condizione di per sé sufficiente per conseguire l’abilitazione, e ha sottolineato l’incoerenza della richiesta di un anno di insegnamento specifico (180 giorni) rispetto alla direttiva comunitaria invocata che prevede il mero riconoscimento della professionalità acquisita dopo tre anni di servizio.

L’amministrazione, pur prendendo atto che, in alcuni casi, come per gli educatori, in passato, è stata consentita l’iscrizione ai corsi abilitanti o ancora che il servizio prestato nelle sezioni primavera è stato svolto nello Stato, ancorché sperimentale, ha ribadito le proprie scelte, peraltro, oggetto di un contenzioso seriale presso il TAR.

Fonte: Orizzonte Scuola