contatti

Tutte le notizie

Tutti i ricorsi riguardanti i concorsi

Tutti i candidati che hanno proposto ricorso con ANIEF contro la soglia di 35/50 alle preselezioni in virtù di un punteggio ottenuto di almeno 30 punti potranno partecipare, a partire dal prossimo 11 febbraio, alle prove scritte. Scarica la tua ordinanza.

Dopo i primi successi delle scorse settimane, il tribunale amministrativo ha accolto anche tutte le altre richieste di provvedimento cautelare dei legali ANIEF Avv.ti Irene Lo Bue, Sergio Galleano, Salvatore Russo, Michele Speranza, Denis Rosa e Barbara Lombardo. Sono complessivamente 7.000 i candidati che da lunedì potranno prendere parte alle prove scritte, chiedendo alle commissioni che venga valutato il loro merito.

Tutti i ricorrenti ANIEF Soglia 35 devono scaricare, stampare, evidenziare il proprio nome e portare con sé (insieme al documento di identità e al codice fiscale) la propria ordinanza cautelare per essere ammessi – nei giorni, negli orari e nelle sedi indicate dagli Uffici Scolastici Regionali e dalle Intendenze Scolastiche di Trento e Bolzano – a sostenere le prove scritte. Le ordinanze sono scaricabili dalla tabella in calce. Per conoscere giorni, orari e sedi di svolgimento delle prove è necessario fare riferimento alle indicazioni fornite da ciascun U.S.R.

La segreteria nazionale garantirà, durante tutto il periodo di svolgimento degli scritti per il concorso a cattedra, tempestiva assistenza e supporto a tutti coloro che dovessero incontrare qualsiasi difficoltà nell’accesso alle prove.

DECRETI E ORDINANZE

 
RUOLO
 
AVVOCATO
 
DECRETO/ORDINANZA
 
362/13
LO BUE
364/13
LO BUE
366/13
LO BUE
367/13
LO BUE
368/13
LO BUE
371/13
LOMBARDO
937/13
LO BUE
1161/13
SPERANZA
1162/13
LOMBARDO
1163/13
LO BUE
1166/13
GALLEANO
1238/13
SPERANZA
21/13
ROSA (TRENTO)

 

 

Indicazioni su sedi, giorni ed orari per i ricorrenti

(si consiglia di verificare comunque sul sito dell'USR di proprio interesse l'eventuale pubblicazione di circolari aggiornate)

USR ABRUZZO

USR BASILICATA

USR CALABRIA

USR CAMPANIA

USR EMILIA ROMAGNA

USR FRIULI VENEZIA GIULIA

USR LAZIO

USR LIGURIA

USR LOMBARDIA

USR MARCHE

USR MOLISE

USR PIEMONTE

USR PUGLIA

USR SICILIA

USR SARDEGNA

USR TOSCANA

USR UMBRIA

USR VENETO

 

Il giudice amministrativo non ha potuto fare altro che ammettere tutti i ricorrenti che lo scorso dicembre avevano conseguito al termine delle preselettive tra i 30 e i 34,5 punti. Da lunedì 11 febbraio saranno così in 95mila a partecipare alle verifiche scritte del concorso bandito dal Miur. Entro poche ore i ricorrenti Anief avranno a disposizione le ordinanze.

Saranno oltre 95mila i candidati che a partire da lunedì prossimo potranno svolgere gli scritti del concorso a cattedra bandito dal Ministero dell’Istruzione per 11.542 posti complessivi: il Tar dal Lazio ha infatti confermato l’ordinanza collegiale e i decreti monocratici precedenti per i 7mila aspiranti docenti ricorrenti che lo scorso mese di dicembre hanno svolto le prove preselettive conseguendo punteggi da 30 a 34,5. Il giudice non ha potuto fare altro che applicare quanto previsto dalla legge, riducendo la soglia minima d’accesso disposta dal Miur (35/50) perché non rispettosa della normativa vigente sui pubblici concorsi della scuola.

Rimangono invece giustamente esclusi tutti coloro che hanno conseguito un punteggio inferiore ai 30/50. Mentre, sempre grazie all’operato dell’Anief, vengono riammessi anche i giovani laureati che avevano superato la soglia 35. In tutto, il giovane sindacato ha così aumentato del 10% l’elenco degli ammessi all’accertamento del merito.

È tanta la soddisfazione del presidente del giovane sindacato, Marcello Pacifico, che sottolinea come “in questa prima fase cautelare sia stato valutato oltre il pregiudizio grave e irreparabile anche il ‘fumus’ denunciato fin dall’emanazione del bando di concorso. Il presidente della terza sezione bis del Tar Lazio, infatti, ha rigettato altre domande di ammissione con riserva - in ricorsi non patrocinati dal sindacato - presentate da ricorrenti con un punteggio inferiore alla sufficienza (30). Quello che conta è che l’azione puntuale dei legali e dei quadri sindacali dell’Anief, coordinati dall’avv. Irene Lo Bue, permetterà a migliaia di candidati nei prossimi giorni di partecipare alle prove scritte e di poter esser valutati per le conoscenze e le competenze”.

Ancora una volta il sindacato Anief, che per numero di deleghe è il primo tra quelli non ammessi ai tavoli della concertazione, è riuscito a ottenere giustizia e rispetto delle fonti normative nelle aule dei tribunali. “Questo – sottolinea Pacifico - è il terzo degli otto ricorsi annunciati nel settembre scorso, che viene accolto in sede cautelare. Il prossimo contesterà l’obbligo della valutazione positiva della conoscenza della lingua inglese durante le prove scritte dell’infanzia e della primaria: un’altra iniziativa presa dal Miur, in contrasto con la norma che ne prevede la libera scelta da parte del candidato e l’attribuzione di un punteggio aggiuntivo”.

 

Ancora un successo dell’Anief che ottiene un provvedimento d’urgenza dal presidente della sezione 3-bis. Confermato il precedente orientamento espresso in sede collegiale per l’ammissione agli scritti dei candidati che hanno contestato la soglia dei 35 punti e hanno ottenuto la sufficienza (30). Ancora possibile aderire al ricorso presso gli uffici legali aperti nel territorio entro domenica.

Nel ricorso n. 937/12 notificato dall’avv. Irene Lo Bue, domiciliata presso l’avv. Salvatore Russo, i ricorrenti hanno ottenuto il decreto n. 411/13 che permette loro di prendere parte alle prossime prove scritte in programma dall’11 al 21 febbraio 2013.

Per il presidente Anief, Marcello Pacifico, si conferma in questa fase cautelare il pregiudizio grave e irreparabile che potrebbero subire i ricorrenti dall’esclusione dalle procedure concorsuali, in presenza, peraltro, di un’indicazione precisa del legislatore (c. 11, art. 400, d.lgs. 297/94). Il sindacato non contesta il criterio dei 7/10 utilizzato come soglia per la misurazione del merito (scritti e orali) ma l’utilizzo dello stesso criterio per le prove preselettive che doveva essere misurato in 6/10. Per la prossima settimana si attende il responso dei giudici per gli altri 6.000 ricorrenti, mentre sono migliaia i candidati che si ritrovano nelle stesse condizioni e che, in questi ultimi giorni, si stanno recando presso gli uffici legali dell’Anief per ricorrere a seguito della proroga dei termini per l’adesione.

L'ordinanza del TAR

L’elenco degli uffici legali aperti

Il video dopo la prima ordinanza cautelare

 

Per consentire la partecipazione alle prove scritte dei candidati che hanno ottenuto tra 30 e 34,5 punti alle preselezioni. Proroga subordinata alla consegna a mano e personale della documentazione presso gli sportelli straordinari attivati dall’Anief nei giorni e negli orari indicati. Istruzioni operative da richiedere entro e non oltre il 3 febbraio 2013 a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Consulta l’elenco degli sportelli attivi.

Viste le numerosissime richieste di ulteriore proroga pervenute dopo il successo ottenuto dal ricorso pilota e in considerazione dell’ormai esiguo tempo per la consegna della documentazione, ANIEF proroga fino al 3 febbraio i termini per aderire al ricorso contro la soglia di 35/50 alle preselezioni.

Pertanto, gli interessati dovranno:

1) inviare una mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. per ricevere in tempo reale le istruzioni aggiornate.

2) Predisporre tutta la documentazione indicata nelle istruzioni e recarsi esclusivamente presso le sedi e negli orari di seguito indicati per la consegna e la firma del mandato al legale. Si raccomanda di recarsi personalmente presso lo sportello e non delegare terzi. Non potranno essere accettate adesioni con documentazione incompleta oppure inviate per posta alla segreteria nazionale o alle sedi territoriali.

In tal modo i nostri legali potranno notificare e poi depositare il ricorso in tempo utile per ottenere un provvedimento cautelare prima dell’inizio delle prove scritte.

Proroga Ricorso Soglia 35 – sportelli straordinari ANIEF

 

 
REGIONE
 
 
LUOGO
 

GIORNI E ORARI

Abruzzo

Studio Legale Marcone via Milano, 2 - Lanciano (CH) su appuntamento al numero 0872676070 o all' indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 
 

Studio Legale Avv. Verticelli Via Cristoforo Colombo, 184

San Nicolò a Tordino – Teramo previo appuntamento e/o contatto email : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. cell. 3473605572

31 gennaio, 1 e 2 febbraio 9.30 – 13.30 e 16.30 - 18.30; 3 febbraio 10.00 – 12.00 e 17.00 – 19.00

 
 

 

31 gennaio e 1 febbraio 16.00 – 18.00

2 e 3 febbraio 10.00 – 12.00 e 16.00 – 18.00

Basilicata

scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

31 gennaio, 1,2 e 3 febbraio   9.30 – 18.00
 
Calabria

Studio Legale Avv.ti Mendicino e Longo Via N. Serra n. 125 – Cosenza

31 gennaio, 1, 2 e 3 febbraio
9.00 – 13.00 e 15.00 – 20.00
 
Campania
Studio Legale Avv. Speranza
Via Firenze n. 32 - Napoli
Recapiti: tel. 081 281088 cell. 3283748664 e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
31 gennaio, 1, 2 e 3 febbraio 9.00 – 13.00 e 14.00 – 18.00

Emilia Romagna

Studio Legale Avv. Sponga
Via Giuseppe Dozza n. 5 – Bologna
previo contatto telefonico al numero 3282933044
31 gennaio 10.00 – 13.00 e 14.00 – 19.00
1 e 2 febbraio 10.00 – 13.00 e 14.00 – 18.00
3 febbraio 10.00 – 16.00

Friuli Venezia Giulia

Da concordarechiamando i numeri Ettore Michelazzi 3277970640

Cristiano Procentese 3889412532
31 gennaio e 1 febbraio dalle 9.00 alle 19.00
2 febbraio dalle 9.00 alle 17.00
Lazio
 Avv. Ersilia De Nisco presso Studio Legale Galleano
Via Germanico, 172 - Roma
3284353728
31 gennaio e 1 febbraio 9.30 – 13.30 e 15.30 – 18.30
2 e 3 febbraio 10.00 – 13.00
Liguria
 
Sig. Gorgo - Via Salvatore Caboto, 28
Andora (SV)
cell. 3284840475
3 febbraio 9.00 – 16-00
Lombardia
Studio Legale Avv. Galleano
Corso Lodi 19 - Milano
31 gennaio 15.00 – 17.00 cell. 3891957328

1 febbraio 9.00 – 13.00 e 15.00 – 17.00 cell. 3899063774

2 febbraio 9.00 – 13.00 e 15.00 – 18.00 cell. 3894468757 o 3899505998

3 febbraio 9.00 – 13.00 e 15.00 – 17.00 cell. 3899505998

Marche
Studio Legale Avv. Verticelli Via Cristoforo Colombo, 184

San Nicolò a Tordino – Teramo  previo appuntamento e/o contatto email : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. cell. 3473605572

 
 

31 gennaio e 1 febbraio 16.00 – 18.00

2 e 3 febbraio 10.00 – 12.00 e 16.00 – 18.00
Molise
 
Solo previo contatto telefonico al numero: 3334110692
 
Studio Legale Avv. Fratangelo
Via Insorti d’Ungheria, 15
Campobasso
 
 
Studio Legale Avv. Niro Via Mario Pagano, 15 Termoli (CB)
 
 
 
31 gennaio 11.00 – 13.00 e 18.00 – 20.00
 
 
 
1 febbraio 16.00 – 20.00
2 febbraio 10.00 – 12.00 e/o 16.00 – 18.00
 
3 febbraio su richiesta chiamando il numero 3334110692
Piemonte
Esclusivamente previo appuntamento telefonico ai numeri indicati
 
Torino
Avv. Ragusa presso Studio Legale Bragatto
Via San Tommaso, 4 – Torino
 
 
Biella
Studio Legale Rinaldi
Via Tripoli 13 - Biella
338.7428879
 
 
 
Sede Anief Biella
Via Delleani, 35 –Biella
Cell. 3395377929
 
 
Cuneo
Studio Legale Gorgo Via del Canale, 14 Racconigi (CN)
cell. 3284840475
 
 
Sede Anief Cuneo Acli Cuneo Piazza Virginio, 13
Cell. 3278105011
 
 
 
 
 
31 gennaio 15.00 – 18.00
1 e 2 febbraio 9.00 – 12.00 e 15.00 – 18.00
3 febbraio 8.00 – 11.00
 
 
 
31 gennaio 15.00 – 19.00
2 febbraio 9.00 – 12.00 e 15.00 – 18.00; 3 febbraio 9.00 – 12.00 e 15.00 – 18.00
 
 
31 gennaio 9.00 – 13.00;               1 febbraio 9.00 – 13.00 e 14.00 – 18.00
 
 

31 gennaio e 1 febbraio 15.00 – 18.00 2 febbraio 9.00 – 12.00 e 15.00 – 18.00

 
31 gennaio 14.30 – 18.00; 1, 2 e 3 febbraio solo previo contatto telefonico da richiedere al numero 3278105011 dalle 15.00 alle 18.00
Puglia
Studio Legale Ursini
Piazza Umberto I, 32 – Bari
 
 
 
 

 

 

 

Sede Anief Puglia di Polignano a Mare (BA) Via Cardinale Ciasca, 40 Tel. 0804249254 – cell. 3288522929

 

Studio Studio Ruggieri & Ruggieri
Via Bovio, 54
Bisceglie (BT) cell. 3929403677 oppure 3282763129

31 gennaio, 1 e 2 febbraio dalle 17.00 alle 20.30

3 febbraio mattina solo previo contatto telefonico 0805237738 (si prega di non chiamare per richiedere informazioni ma solo per fissare un appuntamento)

 
 
 
31 gennaio, 1 e 2 febbraio 9.00 – 12.00 e 17.00 – 21.00
3 febbraio solo previo contatto telefonico 0804249254
 
 
 
 
1 e 2 febbraio 16.00 - 19.00
Sardegna
Cagliari
Studio Legale Marras
Via Tiziano, 62 – Cagliari
Cell. 3277970642
 
Sig. D'Amico - Via Tristani, 14 - Cagliari
 
 
 
Sassari
Studio Commerciale Studio Commerciale Via Di Vittorio, 22 - Sassari
 
31 gennaio e 1 febbraio 16.00 – 19.00
 
 
 
2 febbraio 17.00 - 19.00
3 febbraio 10.00 - 12.00 
 
 
 
1 febbraio solo contatto telefonico 3402794864 Alessio Fadda ore 15.00 - 17.00
 
2 e 3  febbraio solo previo contatto telefonico chiamando il 3391290620
Sicilia
Segreteria nazionale Anief
Corso Pisani, 254
Palermo
31 gennaio, 1, 2 e 3 febbraio 8.30 – 18.30
Toscana
Studio Legale Fabbrini - Rotundo
Via XX Settembre, 96 - Firenze
Cell. 3486042980
 
 
Studio Fabbrini
Via Roma, 156
Montevarchi (AR)
Cell. 3486042980
31 gennaio e 1 febbraio 9.00 – 12.00 e 15.00 – 18.00
 
 
 
2 e 3 febbraio 9.00 – 12.00 e 15.00 – 18.00

Trentino Alto Adige

Studio legale avv. Rosa
via Caneve, 6
Mestre (VE)
 
Solo per consulenza telefonica: 3357849263
31 gennaio 13.30 – 19.30
1 e 2 febbraio 9.30 – 13.00 e 14.30 – 19.00
Umbria
Studio Legale Avv. Verticelli Via Cristoforo Colombo, 184
San Nicolò a Tordino – Teramo

previo appuntamento e/o contatto email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Cell. 3473605572

31 gennaio e 1 febbraio 16.00 – 18.00

2 e 3 febbraio 10.00 – 12.00 e 16.00 – 18.00
Veneto
Studio Legale avv. Rosa
Via Caneve, 6
Mestre (VE)
31 gennaio 13.30 – 19.30
1 e 2 febbraio 9.30 – 13.00 e 14.30 – 19.00

 

 

I candidati con punteggio da 30 a 34,5 possono partecipare agli scritti con riserva per ordine del giudice se in possesso dell'ordinanza. La prima ricorrente del sindacato potrà accedere alle successive prove. Il 7 febbraio l'udienza per altri 5.000 candidati. Prorogati i termini per l'adesione al ricorso al 30 gennaio. Scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Il ricorso patrocinato dall'avv. ANIEF, Irene Lo Bue, domiciliata presso l'avv. Salvatore Russo, segue il successo avuto dagli avv.ti Fabio Ganci e Walter Miceli sui requisiti di accesso. Per la seconda volta i giudici amministrativi danno dunque ragione - anche se in sede cautelare - ai legali dell'Anief, questa volta ammettendo alle prove scritte in calendario dall'11 al 21 febbraio prossimi i ricorrenti che erano stati esclusi pur avendo raggiunto la soglia della sufficienza (30/50) prevista dalla legge rispetto alla soglia arbitraria dei 35 punti scelta dal Miur.

“Ancora una volta la giustizia ha sanato una evidente condizione di illegittimità che aveva escluso dalle selezioni candidati che ora possono dimostrare il loro merito”, dichiara il presidente ANIEF, Marcello Pacifico. “Questo è il secondo dei ricorsi annunciati a settembre all'indomani della pubblicazione del bando di concorso che il sindacato vince”.

Chi tra i candidati non ha ancora proposto ricorso al TAR Lazio e vuole chiedere un decreto monocratico alla luce dell'ordinanza cautelare n. 375/13 per partecipare alle prove, se in possesso di un punteggio da 30 a 34,5 ottenuto alle preselezioni, deve chiedere le istruzioni operative di adesione al ricorso alla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. improrogabilmente entro le ore 15 del 30 gennaio 2013. Per info chiamare lo 091.6598362.

I candidati di Trento e Bolzano dovranno invece richiedere, sempre entro il 30 gennaio 2013, le specifiche istruzioni operative scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

 

Ricorso al TAR Lazio per ottenere l'accesso al Concorso a Cattedra per i docenti di ruolo e per i laureati tra il 2001 e il 2012
MODALITA' DI ADESIONE

DESCRIZIONEIl bando di concorso in maniera irragionevole, arbitraria e quindi illegittima esclude i laureati tra il 2001 e il 2012 (art. 2, c. 3, lettera b), i docenti di ruolo (art. 2, c. 6) e limita la scelta a una sola regione, contrariamente a quanto disposto nel Decreto legislativo 297/94.

REQUISITI: Docenti di ruolo e laureati in possesso di titolo di studi (laurea quadriennale o laurea specialistica) valido per l'accesso alla classe di concorso d'interesse conseguito tra il 2001 e il 2012.

MODALITA' DI PREADESIONE: Per preaderire al ricorso ericevere le istruzioni operative, inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  indicando in oggetto “Ricorso Concorso a Cattedra”. e per testo i propri dati anagrafici completi (COGNOME, NOME, LUOGO E DATA DI NASCITA, CODICE FISCALE, RECAPITI MAIL E TELEFONICI). 

NOTA BENE: Per l'effettiva partecipazione al ricorso è necessario inoltrare domanda di partecipazione al Concorso a Cattedra (entro il 7 novembre) attraverso il sistema istanze on-line (art. 3, c. 3) e in formato cartaceo (seguendo le istruzioni che saranno fornite dall'ANIEF). Il ricorso è riservato agli iscritti Anief. Per l’occasione, se non ancora iscritto, potrai fare parte della nostra organizzazione sindacale e richiederci ordinaria consulenza gratuita per tutelare il tuo diritto al lavoro. Per info sulle modalità di iscrizione all’Anief, vai alla sezione “Iscrizioni” del nostro sito.

ISTRUZIONI OPERATIVE: Anief invierà per e-mail le istruzioni operative per l'invio della documentazione utile all'effettiva adesione al ricorso. Anief fornirà, inoltre, le istruzioni per l'invio del modello cartaceo di partecipazione al Concorso (sarà cura e responsabilità del ricorrente inviare tale modello a mezzo raccomandata1, nei tempi previsti, agli indirizzi indicati nelle istruzioni ANIEF). 

COSTI E SERVIZI: Il costo per la gestione del ricorso relativamente alla richiesta dell’ordinanza cautelare per partecipare alle prove preselettive e alla discussione del merito non supererà i 120 euro. A ogni ricorrente sarà inviato in omaggio il testo, in formato e-book, di preparazione alla prova preselettiva elaborato da Edises, leader nel settore.

SCADENZA ADESIONI: 7 novembre 2012. Prorogato al 14 novembre 2012.

NEWS