contatti

ATA

Riprendiamo il discorso dalla fine del comunicato del 20 gennaio.......terminate le sei ore giornaliere tutti a casa, non essere considerati per non essere considerati meglio andare a fare delle passeggiate il pomeriggio anziché dare a chi non merita di ricevere......ed affrontiamo l'argomento della sostituzione del Direttore sga e gli effetti retributivi sull'assistente amministrativo facente funzione.

Come ben sappiamo vi sono tanti posti del profilo professionale del Direttore sga vacanti e/o disponibili e sono ricoperti dagli assistenti amministrativi titolari e/o in servizio nella stessa Istituzione scolastica. Tali utilizzazioni sono regolate dall'art. 14 del vigente CCNI Utilizzazioni.
Per cui le utilizzazioni del personale assistente amministrativo che ricopre il profilo professionale di Direttore sga è regolato dall' 14 del vigente CCNI Utilizzazioni i compensi spettanti, a carico della RTS, se l'incarico è per l'intero anno scolastico, sono:


– indennità di direzione parte fissa detratto il Compenso Individuale Accessorio (CIA );
– indennità di direzione quota variabile a carico del FIS, il calcolo per tale indennità è come evidenziato nella Tabella 9 – MISURE ECONOMICHE DEI PARAMETRI PER IL CALCOLO DELL’INDENNITA’ DI DIREZIONE CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DEL COMPARTO SCUOLA QUADRIENNIO GIURIDICO 2006-09 E 1° BIENNIO ECONOMICO 2006-07 ;
– indennità di funzioni superiori.

 

L'importo spettante per l'indennità di funzioni superiori è regolato dal dall’art. 69 del CCNL 04.08.1995 che recita:


l’assistente amministrativo che svolge la funzione di Direttore s.g.a ha diritto a percepire quale somma per indennità di direzione e funzioni superiori, il differenziale dei due livelli iniziali, ossia stipendio iniziale da DSGA detratto l’iniziale da assistente amministrativo;
Il CCNL Scuola 2006-09 all'art. 146 lettera g n. 7 richiama l'art. 69 CCNL del 4/8/1995.
Purtroppo, nonostante il CCNL scuola non sia stato ancora rinnovato e l'indennità di funzioni superiori dovrebbe essere retribuita come su detto, il MEF con il messaggio n. 8 del 16 gennaio 2013 ha comunicato i nuovi importi, addirittura, a decorrere dal 1 settembre 2012.
Per cui, l'importo, per indennità di funzioni superiori, spettante all'assistente amministrativo che svolge la funzione di Direttore sga non è più pari alla differenza tra la retribuzione iniziale del DSGA e la retribuzione iniziale dell'assistente amministrativo ma
– è pari alla differenza tra il trattamento economico previsto per il Dsga al livello iniziale e quella complessivamente in godimento dell'assistente amministrativo includendo in tale differenziale anche i benefici della 1^ e/o della 2° posizione economica
Inutile dire che questo criterio di calcolo penalizza economicamente gli assistenti amministrativi che sostituiscono il DSGA perchè riduce l'importo dell'indennità oltre a ledere palesemente il principio di proporzionalità delle retribuzioni con riferimento all'attività ed alle mansioni e relative responsabilità effettivamente svolte.
A tal proposito ANIEF ha predisposto un ricorso ad hoc rivolto a tutti gli assistenti amministrativi che si sono visti detrarre nel 2013 gli importi percepiti per indennità di funzioni superiori.
Personale ATA che ha svolto la funzione di DSGA percependo una retribuzione inferiore a quella del profilo di appartenza.
RICORSO AL GIUDICE DEL LAVORO RIVOLTO AL PERSONALE ATA PER IL RECUPERO DELLA DIFFERENZA RETRIBUTIVA SPETTANTE PER LO SVOLGIMENTO DELLE FUNZIONI DI DSGA.

Personale Ata, la mancata sostituzione di assistenti e bidelli sta mettendo in ginocchio gli istituti: Anief scrive ai presidi per denunciare i casi insostenibili

Sul personale non docente, fondamentale nelle scuole autonome, si sta operando una sorta di accanimento: la legge di Stabilità 2015 ha tagliato le supplenze dei primi sette giorni di assenza e sono bastati pochi giorni di lezione per mandare le scuole in difficoltà, in particolare quelle con meno personale, già ridotto all’osso dai 47mila tagli decisi dall’ultimo Governo Berlusconi. Sono decisioni miopi, ideate da contabili che non conoscono la scuola. Perché mancando un impiegato o un collaboratore scolastico, possono diventare complicate pure le fasi di apertura e chiusura. Per non parlare dell’igiene. Non va meglio nelle segreterie, dove si bloccano le pratiche amministrative, il supporto al preside, ai docenti, agli studenti e alle famiglie.

Su questi temi, Anief ha organizzato una conferenza organizzativa Ata per il prossimo 12 ottobre: l’incontro si svolgerà nei locali dell’università Unipegaso di Palermo, all’interno del Palazzo Mazzarino.

Marcello Pacifico (presidente Anief): chiediamo ai dirigenti scolastici di segnalarci le situazioni di criticità, perchè il malfunzionamento va monitorato e segnalato con sollecitudine. Altrimenti con i primi malanni stagionali e le assenze in contemporanea di più unità di personale, la situazione potrebbe sfuggire di mano.

Su questi temi, Anief ha organizzato una conferenza organizzativa Ata, dal titolo “Il personale Ata e la Buona Scuola”, per il prossimo 12 ottobre: l’incontro si svolgerà nei locali dell’università Unipegaso di Palermo, all’interno del Palazzo Mazzarino 383, dalle ore 10.00 alle ore 13.00; dopo la pausa pranzo, i lavori riprenderanno dalle 15.00 alle 17.00. Aprirà i lavori il presidente Nazionale Anief, prof. Marcello Pacifico.

Relatori e argomenti:

Il ruolo del DSGA - Giuseppe Capuana e Leonardo Gesù

La figura dell’Assistente Tecnico - Concetta Petracca

Assistenti Amministrativi e Collaboratori Scolastici – Cristina Dal Pino

Le altre figure professionali nell’applicazione della riforma – Alberto Aufiero

Scarica la locandina

  1. Personale ATA dimenticato dalla riforma: ancora mistero sulle assunzioni, insufficiente quanto chiesto al MEF
  2. DDL Scuola – Personale Ata dimenticato anche nel maxiemendamento: citato una sola volta e non in merito alle assunzioni
  3. Il personale ATA grande assente nel ddl Buona Scuola, eppure ci sono 10mila posti liberi: il 10 aprile sciopero e manifestazione a Roma
  4. Personale ATA precario: Anief proclama lo stato di agitazione e ipotizza giornata di sciopero
  5. Sempre più giù: dopo aver tagliato 50mila posti di personale Ata, il Governo vuole lasciare quelli rimasti ai lavoratori soprannumerari delle province
  6. ATA: partono i ricorsi Anief per valorizzare la loro professionalità
  7. Personale Ata dimenticato: svolge incarichi aggiuntivi senza compenso. Anief presenta emendamento al decreto mille-proroghe
  8. Un milione di domande per fare il bidello e le sostituzioni nelle segreterie scolastiche
  9. Sentenza UE precariato scolastico: prima apertura del Governo sulla stabilizzazione del personale ATA
  10. Legge Stabilità e Buona Scuola, c’è un buco inspiegabile: la mancata assunzione di 17mila Ata
  11. Precari Ata - Nessuna penalizzazione al personale che chiede il depennamento dalla graduatoria provinciale (24 mesi) per inserirsi in quella d’istituto di un’altra provincia
  12. Supplenze personale Ata: il Miur pubblichi una nota di chiarimento per il conferimento dei contratti da parte dei dirigenti scolastici
  13. Graduatorie Provinciali Ata: per la Cassazione è illegittimo penalizzare chi vuole trasferirsi
  14. Dopo i docenti tocca a direttori, amministrativi, tecnici ed ausiliari: in tre anni persi 47mila posti
  15. Posizioni economiche ATA: a rischio la restituzione degli aumenti trattenuti se non si firma il contratto
  16. Posizioni economiche ATA: a rischio la restituzione degli aumenti trattenuti se non si firma il contratto
  17. Immissioni in ruolo ATA: Anief chiede al Miur che assuma a tempo indeterminato sui quasi mille posti liberati dal personale già di ruolo
  18. Immissioni in ruolo ATA: Anief chiede al Miur che assuma a tempo indeterminato sui quasi mille posti liberati dal personale già di ruolo
  19. Personale Ata: il Miur assegna le 3.730 assunzioni fatte con il 'bilancino'
  20. Assunzioni a tempo indeterminato 2013/2014 del personale Ata: pubblicata la nota Miur e la tabella di ripartizione provinciale dei posti
  21. Arrivano 3.740 assunzioni personale non docente: perché si stabilizza solo su un terzo dei posti liberi?
  22. Graduatorie Provinciali Ata: per la Cassazione è illegittimo penalizzare chi vuole trasferirsi
  23. Personale ATA: Anief ricorre contro l’anno di ‘purgatorio’ previsto dal Miur per chi decide di cambiare provincia
  24. Accanimento contro il personale non docente: Miur chiede restituzione delle somme relative alla 1a e 2a posizione economica
  25. L’inerzia del Miur sul personale precario sta producendo licenziamenti illegittimi, solo in Piemonte rischiano in 300

Pagina 2 di 6